- Superando.it - http://www.superando.it -

Speriamo che sia accessibile…

I lavori in corso sul Ponte del Paludo Sant'Antonio a Venezia (foto di Roberto Scano)Appare quanto meno doverosa una precisazione ai lettori, in riferimento a una notizia da noi data qualche settimana fa, su segnalazione dell’Informahandicap del Comune di Venezia.
Ci riferiamo a quanto scritto nell’articolo intitolato Non solo Calatrava (disponible cliccando qui), rispetto alla rampa sul Ponte Paludo Sant’Antonio, presentata come «primo esempio a Venezia di rampa “sovrapposta” ad un ponte esistente senza modificarne il disegno e la struttura», pensata cioè per «coniugare per la prima volta a Venezia le esigenze di accessibilità a quelle dell’arredo urbano», collegando senza barriere le due principali aree verdi della città, i Giardini Napoleonici e la Pineta di Sant’Elena.

Un’opera, quella eseguita da Alberto Torsello e dallo Studio Eu, che è attesa ormai da anni – con curiosità e attenzione – e che avevamo dichiarato come prossima all’inaugurazione nella seconda metà di settembre.
Ebbene, dobbiamo ora ringraziare Roberto Scano e la sua documentazione fotografica – della quale presentiamo due immagini riferite a questi giorni – per capire, senza troppi commenti, che assai difficilmente potrà essere rispettata quella scadenza di settembre per Un'altra immagine scattata in questi giorni sul Ponte del Paludo (foto di Roberto Scano)l’inaugurazione, per altro pubblicamente dichiarata dai responsabili.

L’attesa, quindi, continua, per capire se realmente questa struttura diventerà ciò che è stato scritto in sede di presentazione e soprattutto se sarà effettivamente accessibile alle persone con disabilità, ciò che purtroppo non sempre è successo in questi anni, come ben insegna il nuovo “Ponte della Costituzione” progettato dal celebre architetto Santiago Calatrava. (S.B.)