- Superando.it - http://www.superando.it -

Perché quella morte non sia stata vana

Un'immagine della presentazione di PordenoneCome annunciato nei giorni scorsi (si legga il testo disponibile cliccando qui), è stato presentato qualche giorno fa a Pordenone, di fronte a un folto pubblico, il libro Il mondo di Sergio (Fazi Editore), che Mauro Paissan – giornalista e già deputato – ha voluto scrivere assieme ai genitori dello stesso Sergio, per narrare come una famiglia con un figlio autistico grave sia stata lasciata sola fino al tragico epilogo: l’uccisione da parte del padre del proprio figlio.
Una tragedia, questa, cui lo Stato nella sua più alta rappresentanza, il presidente della Repubblica, ha voluto porre in qualche modo rimedio. Il padre di Sergio infatti, settantacinquenne e malato, dopo il processo è stato graziato dal capo dello Stato. Sergio, però, non c’è più e come si è detto nei molti interventi della serata di Pordenone, questo libro e questa presentazione vogliono anche essere una testimonianza e un monito affinché la sua morte non sia stata vana.

«Qualcuno ha detto – racconta Davide Del Duca, direttore generale della Fondazione Bambini e Autismo, che ha promosso l’incontro – che la lettura di questo libro fa male, nel senso che la storia raccontata colpisce violentemente il lettore, nonostante Paissan abbia spiegato di essersi sforzato di trovare una scrittura piana che non enfatizzasse la storia già cruenta e dai toni drammatici».
«La storia di Sergio – ha detto durante la presentazione del libro Cinzia Raffin, presidente e direttore scientifico della Fondazione Bambini e Autismo – ci riporta indietro di trentanove anni, quando di autismo in Italia si parlava poco e male e quando spesso le famiglie erano abbandonate a se stesse. Dall’autismo non si guarisce, ma molto si può fare, come si può vedere per coloro che, presi in carico precocemente, sono seguiti dalla nostra Fondazione e con metodo e costanza fanno un lavoro terapeutico che li seguirà nello spazio della vita».

Di grande impatto emotivo è stato anche l’intervento di Mario Brancati, presidente della Consulta Regionale delle Associazioni di Disabili del Friuli Venezia Giulia, che ha raccontato «spezzoni di vita da padre di una persona con autismo».
Da tali suggestioni è partito l’intervento dell’assessore regionale alla Salute Vladimir Kosic, che dopo aver ringraziato Paissan per aver scritto il libro (il cui ricavato finanzierà il Progetto Autismo della Fondazione Handicap Dopodinoi di Roma), ha lanciato un appello alla politica e alla società civile perché questi temi, così drammatici, siano trasversali e quindi trovino l’accordo di tutti per migliorare le condizioni di vita delle persone come Sergio e delle loro famiglie. (S.B.)

Per ulteriori informazioni:
Fondazione Bambini e Autismo ONLUS
tel. 0434 29187,
presidenza@bambinieautismo.org.