- Superando.it - http://www.superando.it -

Percorsi fra emozione e ragione

Marina Vriz, persona non vedente, è una delle cofondatrici di ASPHISono due le opportunità di conoscenza delle tecnologie per persone con disabilità proposte nei prossimi giorni a Milano, a cura del Politecnico e della Fondazione ASPHI ONLUS (Avviamento e Sviluppo di Progetti per ridurre l’Handicap mediante l’Informatica).
Innanzitutto il convegno di mercoledì 5 novembre, denominato POLI – NO LIMITS: strategie integrate e progettazione tecnologica per un Politecnico senza frontiere (Aula Rogers del Politecnico, Via Ampére, 2, ore 9.30-13), nel corso del quale verranno appunto presentate le strategie e i servizi che il Politecnico stesso rivolge ai propri studenti in situazione di disabilità, tramite la struttura MultiChancePoliTeam e a conclusione del Progetto ADAMO (Accessibilità ai Dispositivi e alle Applicazioni basate sul MObile), svolto negli ultimi due anni in collaborazione tra la School of Management, l’ICT Institute del Politecnico di Milano, le Società di Telecomunicazioni H3G, Telecom, Vodafone, WIND e la stessa ASPHI.
Durante l’incontro verranno anche presentati i nuovi progetti UbiCampus (del Politecnico di Milano) e 4Wheels (IBM/Politecnico di Milano), destinati a facilitare la navigazione e la fruizione personalizzata dei servizi di ateneo.

In concomitanza con il convegno, poi, è stato allestito – fino a venerdì 7 novembre, presso l’Area Esposizioni adiacente all’Area Rogers del Politecnico SIMULANDO: un percorso fra emozione e ragione, iniziativa strutturata in quattro aree tematiche (Vista, Udito, Motricità, Attività Mentale/Cognitiva), che propone ai visitatori di verificare – provando su loro stessi – come gli ostacoli che le persone con disabilità incontrano nel rapporto con le tecnologie possano essere ridotti o superati attraverso opportuni ausili hardware e software e specifiche competenze e attenzioni di coloro che con queste persone vivono, studiano e lavorano.
Assistito dunque da accompagnatori e impegnato in un suo ruolo attivo, il visitatore troverà risposte razionali a sollecitazioni emotive, attraverso una modalità di simulazione: messo infatti davanti a un computer in condizione temporanea di difficoltà – che simula uno specifico deficit – egli potrà subito dopo sperimentare come questa condizione possa essere gestita o superata attraverso l’utilizzo di strumenti e l’attivazione di strategie di comportamento. (S.B.)

Il convegno del 5 novembre è a partecipazione gratuita, così come gratuitamente si potrà visitare SIMULANDO, fino a tutto il 7 novembre.
Il programma completo del convegno è disponibile cliccando qui.
Per ulteriori informazioni:
ASPHI, tel. 02 66804005, asphi.milano@asphi.it.