L’accessibilità nell’Aeroporto del Friuli Venezia Giulia

Se ne parlerà il 14 novembre nel corso di un incontro pubblico – convocato insieme alla Consulta Regionale delle Associazioni di Disabili – ove verrà presentato un piano di accessibilità per le persone con disabilità e per quelle con ridotta mobilità in genere, riguardante appunto lo scalo di Ronchi dei Legionari

Un'immagine dell'Aeroporto del Friuli Venezia GiuliaChe per i viaggi aerei in Europa delle persone con disabilità sia cominciata una nuova era – dopo l’entrata in vigore nel luglio scorso del Regolamento CE 1107/06 sui Diritti delle Persone con Mobilità Ridotta nei Viaggi Aerei – lo si capisce da tanti piccoli segnali, come gli incontri che via via anche alcuni scali del nostro Paese stanno predisponendo sull’argomento.
Un segnale, per altro, da leggere anche in senso opposto, ovvero su quanto ancora ci sia da lavorare per rendere concreta l’applicazione del citato Regolamento, dal momento che non ci risulta siano ancora molti gli aeroporti italiani ad avere affrontato in modo organico tali problemi.

Chi invece lo sta certamente facendo è l’Aeroporto del Friuli Venezia Giulia di Ronchi dei Legionari che nel corso di un pubblico incontro convocato per venerdì 14 novembre, insieme alla Consulta Regionale Associazioni dei Disabili del Friuli Venezia Giulia, presenterà il proprio Piano di accessibilità alle persone con disabilità e a persone a ridotta mobilità (Sala Convegni dell’Aeroporto, ore 11).
L’appuntamento sarà condotto da Roberto Dipiazza, presidente della Società Aeroporto Friuli Venezia Giulia e da Mario Brancati, presidente della Consulta Regionale Associazioni dei Disabili. (S.B.)

Per ulteriori informazioni:
– Società Aeroporto Friuli Venezia Giulia, Servizio Commerciale
tel. 0481 773208, press@aeroporto.fvg.it
– Consulta Regionale Associazioni dei Disabili del Friuli Venezia Giulia
tel. 040 3775679, ass.sanita.pol.soc.sp@regione.fvg.it.
Stampa questo articolo