- Superando.it - http://www.superando.it -

Armonie di luce contro la retinite pigmentosa

Si terrà al Museo di San Domenico a Imola il secondo appuntamento della rassegna musicale «Armonie di luce»Dalla musica barocca al pop internazionale, tre concerti per sostenere la ricerca sulla retinite pigmentosa, malattia ereditaria caratterizzata da una degenerazione progressiva della retina.
Per un Natale fra musica e solidarietà, domenica 21 dicembre a Imola (Bologna) prenderà il via infatti Armonie di Luce, la quinta edizione della rassegna organizzata dall’associazione culturale “Chitarra e altro…” del maestro Angelo Martelli, con il patrocinio del Comune di Imola e della Provincia di Bologna.

Flauto, violino, clavicembalo e chitarra in diverse formazioni da camera saranno i protagonisti della rassegna, che proporrà – in alcuni dei luoghi più belli di Imola – un percorso musicale che partirà dalla musica barocca, attraverserà il salotto ottocentesco e arriverà fino alla musica spagnola e latino-americana del Novecento, con incursioni nel pop e nella musica contemporanea.

L’avvio è previsto, come detto, per domenica 21, con il tradizionale Concerto di Natale alla Chiesa di Sant’Agata (Via Cavour, 71, ore 20.30), dove la giovanissima chitarrista venezuelana Betty Veroes – vincitrice di concorsi internazionali e recentemente approdata a Raiuno – la violinista imolese Beatrice Martelli e la clavicembalista Chiara Cattani si esibiranno in un repertorio con musiche di Vivaldi, Frescobaldi, Bach, Tarrega e Tortora.
Domenica 28, poi, appuntamento al Museo di San Domenico (Via Sacchi, 4, ore 18), con i giovani talenti della chitarra Mauro Pinciaroli e Christian El Khoury, promesse del concertismo europeo che ripercorreranno alcuni classici dell’Ottocento e Novecento, dai brani firmati dal francese Napoléon Coste a quelli del talentuoso compositore e pianista Joaquín Rodrigo.
Infine, mercoledì 6 gennaio chiusura all’Oratorio di San Rocco (presso la Chiesa di Valverde, Via Quarto, 5, ore 18), con il concerto Cinque chitarre per tre esecutori: dalla musica classica agli standard jazz di Bill Evans e Jelly Roll Morton, secondo l’interpretazione dei maestri Stefano Cardi (chitarra), Andrea Orsi (chitarra e chitarra dell’Ottocento) e Angelo Martelli (chitarra e chitarra terzina).

L’ingresso ai concerti sarà a offerta libera e l’incasso verrà devoluto a favore dell’Associazione Retinite Pigmentosa Emilia-Romagna, contribuendo a finanziare un anno di ricerca presso il Centro di Ipovisione del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna. (Ufficio Stampa Agenda)

Per ulteriori informazioni:
Associazione Retinite Pigmentosa Emilia-Romagna (Adele Bacchilega)
tel. 0542 31550,
rp.bologna@associazionerpbo.191.it.