- Superando.it - http://www.superando.it -

Spettacoli, sport e cultura: in Puglia si chiedono pari opportunità*

Persona in carrozzina in coda per un evento«Garantire a tutti i cittadini “pari opportunità” nella fruizione di spettacoli, eventi sportivi, manifestazioni d’interesse culturale non può non costituire impegno prioritario di quanti condividono l’importanza di promuovere il pubblico “senza limitazioni”, attraverso la previsione di concrete facilitazioni all’accesso in favore delle persone in situazione di svantaggio fisico».
Così la nota inviata nei giorni scorsi dall’Assessorato al Mediterraneo, alle Attività Culturali e alla Pace della Regione Puglia, con l’intento di allargare e migliorare l’accesso agli spettacoli e agli eventi pugliesi.

La lettera è stata indirizzata a tutti i soggetti iscritti all’Albo Regionale dello Spettacolo, puntualizzando che, nonostante gli impianti sportivi e quelli adibiti per spettacoli siano rispettosi di quanto prevede la normativa in materia, spesso gli stessi sono comunque insufficienti a garantire a tutte le persone con disabilità un adeguato accesso. Per non parlare poi delle riduzioni sui costi per la partecipazione ad eventi di spettacolo, di cultura o sportivi, lasciati all’autonoma regolamentazione da parte dei gestori.
Insomma, un vero e proprio appello a far sì che i diritti siano diritti di tutti e che ai servizi e alle infrastrutture sia garantita una pari opportunità di accesso per tutti i cittadini pugliesi.

Ma non solo. Con la comunicazione ai gestori, si è avviato un vero e proprio censimento delle attività, degli eventi e delle iniziative che prevedono misure di accesso agevolate. Ai destinatari della lettera si chiede infatti di indicare iniziative e interventi attivati o che si intende attivare in favore delle persone con disabilità, esplicitando l’eventuale impegno ad adottare concrete iniziative, come ad esempio l’ampliamento del numero dei posti riservati, la possibilità di accesso gratuito agli spettacoli, l’estensione delle agevolazioni ad almeno un accompagnatore, l’eventuale rilascio di una card agevolativa che assicuri condizioni di favore sia in fase di prenotazione che nell’accesso agli spettacoli.
Le iniziative attuate e gli interventi che s’intende realizzare per favorire la fruizione da parte di tutti i cittadini delle manifestazioni sportive, culturali e di spettacolo, saranno poi resi pubblici – oltre che dall’Assessorato Regionale – anche da parte degli operatori del settore e dei soggetti organizzatori delle singole iniziative, mediante la pubblicazione sui rispettivi siti web, nei luoghi di svolgimento delle manifestazioni e degli spettacoli, nonché attraverso ogni altra iniziativa ritenuta idonea.

*Testo pubblicato il 19 dicembre dall’Agenzia «Redattore Sociale» (con il titolo Spettacoli, sport, cultura: la Puglia punta sulle pari opportunità per i disabili) e qui ripreso per gentile concessione.