- Superando.it - http://www.superando.it -

Prima di tutto il rispetto dei diritti umani

Vari bambini di diverse nazionalitàPartecipazione dei minori, istruzione interculturale e sovranità alimentare: saranno questi i temi del primo di quattro seminari organizzati dalla Federazione Internazionale Terre des Hommes (IFTDH) al Forum Sociale Mondiale di Belém – in corso di svolgimento in Brasile sino al 1° febbraio – in collaborazione con Social Watch, la Fondazione Friedrich Ebert e il Global Policy Forum.
In calendario per venerdì 30 gennaio, l’evento intende sottolineare l’importanza di considerare i bambini come attori principali e non solo soggetti dei progetti di sviluppo. Al seminario seguirà, il giorno dopo, una performance che vedrà la partecipazione di giovani provenienti da vari Paesi delle regioni andine.

Il secondo seminario di Terre des Hommes, previsto per lo stesso giorno, presenterà il Report 2008 di Social Watch, raccogliendo le esperienze di gruppi della società civile provenienti da Asia, Africa e America Latina, sul rispetto o meno dei diritti umani nel proprio Paese.
Con il terzo appuntamento, poi, in agenda per sabato 31, si cercherà di fare il punto sul finanziamento dello sviluppo – due mesi dopo la Conferenza Internazionale di Doha del 28 novembre-2 dicembre 2008, dedicata appunto a tale tema – prendendo in esame le prospettive e le strategie della società civile per promuovere l’avanzamento dell’agenda fissata in quella occasione.
Il dibattito toccherà anche temi quali le ripercussioni della crisi dei mercati finanziaria sui programmi di sviluppo dei Paesi più poveri.

Infine, sempre il 31 gennaio, si terrà il seminario intitolato Strumenti per analizzare il piano finanziario per i diritti umani, incontro durante il quale verranno presentate alcune strategie utili ad analizzare il budget e le politiche fiscali dal punto di vista dei diritti umani e dei casi in cui le organizzazioni della società civile hanno utilizzato queste analisi come strumenti di advocacy [letteralmente “tutela legale”, N.d.R.], per fare pressione sui governi e promuovere il rispetto di quei diritti. (Rossella Panuzzo)

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa Terre des Hommes Italia, tel. 02 28970418, ufficiostampa@tdhitaly.org.
La Federazione Internazionale Terre des hommes (IFTDH) ha la propria sede centrale a Ginevra e organizzazioni federate in Canada, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Siria, Spagna e Svizzera.
Collaborando con autorevoli istituzioni all’interno delle Nazioni Unite e dell’Unione Europea, nonché con altre organizzazioni e network con finalità simili, Terre des Hommes sostiene e finanzia oltre mille progetti di emergenza e cooperazione allo sviluppo in settanta diversi Paesi.
Contemporaneamente la Federazione porta avanti campagne di advocacy a livello locale, nazionale e internazionale, per promuovere i diritti dei minori e contribuire all’eliminazione dello sfruttamento e dell’abuso dell’infanzia.

Terre des hommes (TDH) Italia ONLUS è un’organizzazione non governativa che si occupa di aiuto diretto all’infanzia in difficoltà nei Paesi in via di sviluppo, senza discriminazioni di ordine politico, razziale o religioso.
Nata nel 1989 e diventata fondazione nel 1994, TDH Italia è oggi presente in ventuno Paesi di tre continenti, con settantaquattro progetti di aiuto umanitario d’emergenza e di cooperazione internazionale allo sviluppo, con programmi in settori quali la salute di base e la protezione materno-infantile, l’educazione di base, la formazione professionale, la protezione dei bambini di strada e in conflitto con la legge, la promozione e lo sviluppo di attività generatrici di reddito e di sviluppo delle risorse naturali.
TDH Italia lavora in partnership con ECHO [l’Ufficio per gli Aiuti Umanitari della Commissione Europea, N.d.R.] ed è accreditata presso l’Unione Europea e l’ONU.