- Superando.it - http://www.superando.it -

Se la scuola si muove verso i bambini affetti da autismo

Donna adulta indica in alto con il dito a un bimbo«In attesa che la ricerca biologica faccia dei progressi che permettano di agire sulle cause, le associazioni di tutela delle persone con autismo, in sintonia con le società scientifiche dedicate, vedono nell’educazione personalizzata, cucita sul fabbisogno specifico di ogni bambino, il mezzo più efficace per compensare i deficit, per insegnare abilità utili alla vita presente e futura, per migliorare la qualità della vita e permettere l’inclusione sociale e lavorativa di queste persone».
Lo sottolinea Carlo Hanau, docente di Programmazione e Organizzazione dei Servizi Sociali e Sanitari dell’Università di Modena e Reggio Emilia, oltre che esponente dell’ANGSA Emilia Romagna (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), nell’imminenza del 2 aprile, data proclamata dalle Nazioni Unite quale Giornata Mondiale di Sensibilizzazione all’Autismo.
E non a caso, in occasione di tale ricorrenza, la stessa ANGSA Emilia Romagna presenterà a Bologna, giovedì 2 aprile (Direzione Didattica n. 1, Scuola De Amicis, Via Galliera, 74, ore 15-17.30), il secondo volume della collana prodotta dalla propria Commissione Scuola, con la collaborazione della Fondazione ONLUS Augusta Pini, specificamente dedicata agli alunni che entrano nella scuola dell’obbligo con una diagnosi di autismo o di DPS (Disturbi Pervasivi dello Sviluppo). 
«L’evento – spiega ancora Hanau – è organizzato dall’Ufficio Scolastico Provinciale di Bologna e questo è di buon auspicio in quanto, dopo una lunga opera di collaborazione, informazione e sensibilizzazione, gli Uno dei bei disegni di Nicoletta Costa per il dépliamnt realizzato da Progetto Autismo FVGorgani stessi della scuola lavorano, in collaborazione con i volontari dell’ANGSA, per migliorare la qualità dell’educazione e dell’integrazione degli allievi affetti da disturbi dello spettro autistico. La presa di coscienza del problema da parte degli organi ufficiali della scuola garantisce infatti che il progresso nell’educazione personalizzata di questi allievi vada a vantaggio di tutti e non solo dei gruppi che afferiscono a questa o quest’altra Associazione».

Sempre in ambito scolastico, un’altra bella iniziativa promossa in occasione della Giornata Mondiale di Sensibilizzazione all’Autismo è quella dell’Associazione Progetto Autismo FVG di Cavalicco (Udine), che ha voluto inviare a tutte le scuole del Friuli Venezia Giulia il dépliant informativo intitolato Bambini autistici a scuola: aiutaci ad aiutarli, rivolto ai compagni di classe e ai genitori degli allievi affetti da autismo, per facilitare il difficile compito dell’integrazione nelle classi svolto dagli insegnanti.
«Sappiamo – spiega la presidente di Progetto Autismo FVG Elena Bulfone – quanto sia difficile far comprendere che non si tratta di ragazzi “maleducati” o “dispettosi”, ma di persone neurologicamente atipiche che si comportano in maniera originale o “fastidiosa” a causa dell’autismo, che  impedisce loro di apprendere naturalmente le regole sociali. Il nostro volantino, dunque, arricchito dalle belle illustrazioni della disegnatrice triestina Nicoletta Costa, è rivolto in primo luogo ai bambini e ai ragazzi affinché possano predisporsi ad aiutare l’inserimento dei loro compagni meno fortunati». (S.B.)

Il programma della presentazione prevista a Bologna il 2 aprile è disponibile cliccando qui. Il dépliant prodotto dall’Associazione Progetto Autismo FVG è disponibile cliccando qui. Per ulteriori informazioni:
– Sul volume dell’ANGSA Emilia Romagna: cliccare qui; tel. 339 7392616, angsaer@yahoo.it.
– Sul dépliant dell’Associazione Progetto Autismo FVG: tel. 329 9299803, progettoautismofvg@yahoo.it.