Gli alunni con disabilità nella scuola che cambia

Nell’anno scolastico 2009-2010 il mondo della scuola – e anche gli alunni con disabilità, insieme alle loro famiglie – dovrà confrontarsi con le varie novità legislative maturate nel corso degli ultimi mesi. Interrogarsi sui riflessi che questi provvedimenti avranno per la qualità dell’inclusione scolastica e informare correttamente le famiglie saranno gli obiettivi del seminario formativo che si terrà a Milano il 4 aprile, con uno spazio specificamente dedicato alla legislazione della Regione Lombardia

Bimbo in carrozzina entra a scuolaCon la prima campanella dell’anno scolastico 2009-2010 il mondo della scuola dovrà confrontarsi con gli effetti delle novità maturate nel corso degli ultimi mesi sia a livello nazionale che regionale. Le associazioni delle persone con disabilità e dei loro familiari si interrogano sui riflessi di questi provvedimenti sulla qualità dell’inclusione scolastica dei bambini e dei ragazzi con disabilità e su come informare correttamente le famiglie coinvolte.

Con il seminario formativo denominato La scuola che cambia. I diritti degli alunni e il ruolo delle associazioni – organizzato per sabato 4 aprile a Milano dalla LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), presso la propria sede (Via Livigno, 2, ore 9-13), insieme alla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e con la collaborazione della UILDM di Milano (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), dell’ANS (Associazione Nazionale Subvedenti) e dell’AGPD (Associazione Genitori e Persone con Sindrome di Down), oltre che il sostegno e il contributo del Ciessevi (Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Milano) – si intende promuovere un momento di confronto rivolto prima di tutto alle persone con disabilità e ai loro familiari, ai volontari, agli aspiranti volontari e agli operatori delle organizzazioni di volontariato e del Terzo Settore, ovvero a tutte le persone che nel prossimo anno scolastico dovranno fare i conti, fuori e dentro le scuole, con gli effetti di vari provvedimenti.

«Si parlerà sicuramente – dichiarano gli organizzatori dell’incontro – di quanto deciso a livello statale con i provvedimenti proposti dal ministro Gelmini, di cui tanto si è discusso in questi ultimi mesi, ma anche del profondo rinnovamento promosso dalla meno nota Legge Regionale della Lombardia 19/07, che proprio a partire dal prossimo anno scolastico dispiegherà i suoi effetti nel sistema scolastico della nostra Regione. Una serie di conseguenze che innanzitutto devono essere conosciute dalle persone con disabilità e dai loro familiari e dall’insieme di organizzazioni che li rappresentano e a loro più vicini. Non a caso questa iniziativa è parte delle attività formative promosse dal Ciessevi, che si pongono appunto l’obiettivo di aumentare la competenza di chi opera come volontario nel settore».

A succedersi sul palco dei relatori vi saranno il vicepresidente nazionale della FISH Salvatore Nocera, Umberto Zandrini dell’ANFFAS di Milano (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e Donatella Morra, rappresentante della LEDHA nel Gruppo di Lavoro Regionale sull’Alunno con Disabilità. A moderare il dibattito sarà Letizia Pini, presidente dell’AGPD. (S.B.)

La partecipazione è libera e gratuita (ma da confermare). Per ulteriori informazioni: Segreteria LEDHA, tel. 02 6570425, ledha@informahandicap.it.
Stampa questo articolo