Quando il calcio ha un’importanza particolare

Dal 25 aprile al 3 maggio, in otto regioni italiane, circa 3.900 giovani con o senza disabilità intellettiva verranno coinvolti tutti assieme nell’European Football Week, evento promosso da Special Olympics in 50 Paesi europei. Tornei e percorsi di avviamento al calcio saranno al centro di questa grande manifestazione, presentata nei giorni scorsi da Special Olympics Italia, alla presenza di Giancarlo Abete, presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio e dell’attrice Bianca Guaccero, madrina dell’iniziativa. Anche numerose squadre di Serie A e B hanno solidarizzato con l’European Football Week, mettendo all’asta palloni e maglie autografate

La conferenza stampa di presentazione dell'European Football Week presso la Federazione Italiana Gioco CalcioManca ormai poco al calcio d’inizio dell’European Football Week, evento promosso da Unified Sports di Special Olympics, l’organizzazione internazionale non profit che cerca di incrementare la pratica sportiva delle persone con disabilità intellettiva, per favorirne la crescita personale, l’autonomia e la piena integrazione. Tale programma – va ricordato – è adottato oggi da 180 Paesi nel mondo, con il coinvolgimento, in allenamenti e gare, di oltre due milioni di ragazzi e adulti con disabilità intellettiva.

Per quanto riguarda dunque l’European Football Week esso si terrà da sabato 25 aprile a domenica 3 maggio, coinvolgendo contemporaneamente, nel gioco del calcio, ben 50 Paesi europei e circa 50.000 atleti.
A occuparsi dell’evento per l’Italia, è naturalmente la sezione del nostro Paese di Special Olympics, che coordinerà nei prossimi giorni, in otto regioni (Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sardegna, Sicilia e Veneto), tornei e percorsi di avviamento al calcio, raggruppando circa 3.900 giovani con o senza disabilità intellettiva.

La manifestazione è stata presentata il 22 aprile, nel corso di una conferenza stampa a Roma, cui hanno partecipato anche il presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio Giancarlo Abete e l’attrice Bianca Guaccero, madrina dell’iniziativa. Il presidente Abete si è detto felice di promuovere, nelle scuole e nei campi di gara, i valori dello sport insieme a Special Olympics, e ha dichiarato che «questo progetto ci dà la forza morale per superare tante difficoltà».
Dal canto suo, Alessandro Palazzotti, vicepresidente di Special Olympics Italia, ha confermato il valore e l’importanza del mondo del calcio per portare messaggi di integrazione fra i giovani, mentre Bianca Guaccero ha dichiarato di essere una grande fan degli Atleti Special Olympics.

Da segnalare inoltre che dal 21 aprile – e fino al 27 prossimo – varie squadre di calcio di Serie A e B (Chievo Verona, Genoa, Inter, Juventus, Lazio, Lecce, Milan, Reggina, Roma, Sampdoria, Siena, Ascoli, Bari, Empoli, Modena, Triestina e Vicenza) hanno lanciato un’asta di beneficenza in e-bay, con maglie e palloni autografati. L’ammontare delle varie donazioni ricavate dall’asta andrà interamente a sostegno dell’attività sportiva degli Atleti Special Olympics prevista per il 2009. (S.B.)

Il Calendario dell’European Football Week e tutte le altre notizie sull’evento sono disponibili cliccando qui. Per ulteriori informazioni: Special Olympics Italia ONLUS, tel. 06 52246486-5, soi@specialolympics.it.

.

Stampa questo articolo