Ancora pochi giorni per iscriversi alle «Chiavi di Scuola»

Si potrà partecipare fino al 30 ottobre alle “Chiavi di Scuola”, terza edizione dell’iniziativa promossa dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), con il sostegno di Enel Cuore e il patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione. Obiettivo principale del concorso – che tanto successo ha ottenuto nelle scorse edizioni – è quello di far conoscere i tanti esempi di buone prassi di inclusione scolastica delle persone con disabilità, contribuendo così al miglioramento della qualità dell’intero sistema scolastico

Ragazza in carrozzina scende tramite un ausilio le scale di un istituto scolastico46 progetti dalla scuola dell’infanzia, 182 da quella primaria, 99 dalla scuola secondaria di primo grado e 83 da quella secondaria di secondo grado, per un totale di 420: bastano queste cifre a testimoniare il grande successo raggiunto lo scorso anno dalla seconda edizione del Concorso Nazionale Le chiavi di Scuola, iniziativa promossa dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), con il sostegno di Enel Cuore ONLUS e il patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione, per far conoscere i tanti esempi di buone prassi di inclusione scolastica nel nostro Paese, contribuendo così al miglioramento della qualità di tutto il sistema scolastico.

E ora è in corso la terza edizione del Concorso, rispetto al quale, nella premessa del bando, si legge tra l’altro: «FISH sostiene e promuove i processi di inclusione scolastica e sociale per l’affermazione dei diritti di cittadinanza, di pari opportunità e di non discriminazione di tutte le persone con disabilità. La scuola italiana con l’inclusione scolastica anticipa un percorso di integrazione lavorativa e sociale e si pone a modello di un processo destinato ad ampliarsi a tutti i settori della vita quotidiana e sociale delle persone con disabilità».

Anche per quest’anno, dunque, l’iniziativa si rivolge ai Consigli di Classe o ai Team Docenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado, che abbiano realizzato – nell’anno scolastico 2008-2009 – attività o progetti a sostegno dell’inclusione scolastica, anche in riferimento ad alunni ospedalizzati o a domicilio, ad esclusione delle classi presenti all’interno di istituti o centri di riabilitazione.
Tutti i lavori presentati saranno poi esaminati da un comitato tecnico-scientifico, tenendo conto in particolare della promozione dei diritti umani, delle pari opportunità e dei princìpi di inclusione sociale.

Come nelle prime due edizioni, sono quattro le categorie in gara: la scuola dell’infanzia, quella primaria (elementari), quella secondaria di primo grado (medie) e quella secondaria di secondo grado (superiori). Per quanto poi riguarda il termine ultimo di partecipazione, inizialmente fissato al 30 settembre, esso è stato prorogato al 30 ottobre, data in cui tutti dovranno inviare il modello (formulario) di presentazione delle attività o del progetto (solo online, tramite lo specifico sito www.lechiavidiscuola.it) – allegando la relativa documentazione richiesta. In tal senso il Comitato Organizzatore, per agevolare la compilazione del modello stesso, ha predisposto delle specifiche linee guida.
Cambierà infine anche l’assegnazione dei premi che saranno quest’anno due per categoria, rispettivamente di 2.000 e 1.250 euro ciascuno. (S.B.)

Sull’edizione 2008 delle Chiavi di scuola, suggeriamo la lettura – sempre nel nostro sito – dei testi:
– Da Umbria, Liguria, Lombardia e Campania i vincitori delle «Chiavi di Scuola», disponibile cliccando qui.
– Sei chiavi per la scuola, disponibile cliccando qui.

Nel già citato sito specifico predisposto dalla FISH (www.lechiavidiscuola.it) è disponibile il modello (formulario), insieme a tutte le informazioni necessarie per partecipare alle Chiavi di Scuola 2009. Per ulteriori informazioni: concorso@lechiavidiscuola.it.

Stampa questo articolo