Ottima l’iniziativa dei libretti d’opera in braille

A promuoverla è stata la Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari, in occasione delle imminenti rappresentazioni dell’opera di Gaetano Donizetti “L’elisir d’amore”, presso la Fiera del Levante del capoluogo pugliese. Allo scopo poi di promuovere e incentivare l’iniziativa – che consentirà alle persone non vedenti e ipovedenti di fruire al meglio dello spettacolo – per queste ultime il biglietto verrà venduto a un prezzo simbolico, garantendo anche l’ingresso gratuito dell’eventuale accompagnatore

Lettura in brailleUna particolare e intelligente iniziativa rivolta alle persone non vedenti amanti della lirica è stata promossa dalla Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari, in occasione delle prossime rappresentazioni dell’opera L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti, il prossimo 29 giugno e l’1, il 3 e il 5 luglio presso lo Spazio 7 della Fiera del Levante di Bari.
La Fondazione ha realizzato infatti – in collaborazione con F.A.L. Vision Editore – i libretti d’opera in formato braille, per consentire ai non vedenti un’attenta e consapevole fruizione dell’opera stessa. Allo scopo poi di promuovere e incentivare l’iniziativa – ancora in fase sperimentale – verrà riservato eccezionalmente, per le persone non vedenti e ipovedenti, un biglietto ridotto al prezzo simbolico di 2 euro a persona, oltre all’ingresso gratuito per l’eventuale accompagnatore e la distribuzione sempre gratuita dei libretti in braille.

L’opera buffa del celebre compositore bergamasco è una nuova produzione della Fondazione Petruzzelli, con l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari diretta da Keri-Lynn Wilson, il coro della Fondazione Petruzzelli diretto dal maestro Franco Sebastiani, la regia e i costumi di Francesco Esposito e le scene di Tommaso Lagattolla. (S.B.)

Gli interessati allo spettacolo possono contattare il botteghino del Teatro Piccinni di Bari: tel. 080 5212484.
Stampa questo articolo