Buona progettazione abili, cattiva progettazione disabili

È proprio questa la traduzione di “Good Design Enables, Bad Design Enables”, ovvero il progetto centrato sull’accessibilità universale, realizzato presso l’Università di Siena, che verrà presentato il 29 giugno a Camerino (Macerata), nel corso di un seminario organizzato dall’Ateneo locale, sempre attento ai temi riguardanti i diritti e le pari opportunità delle persone con disabilità. Lo dimostra anche il concorso riguardante le migliori tesi di laurea sul tema delle barriere didattiche, che vivrà sempre il 29 giugno la sua cerimonia di premiazione

Esempio di cucina progettata all'insegna dell'Universal DesignOspiti d’onore del seminario che si terrà lunedì 29 giugno a Camerino, in provincia di Macerata (Palazzo Ducale, Aula Carlo Esposito, ore 10-13.30) – a cura dell’Area Servizi agli Studenti e Internazionalizzazione e del sempre attivo Servizio Accoglienza Studenti Disabili dell’Università locale – saranno gli esponenti del LAU (Laboratorio Accessibilità Universale) dell’Università di Siena, che presenteranno per l’occasione il progetto Accessibilità universale: uno strumento innovativo per costruire un modello di sviluppo centrato sulla persona – “Good Design Enables, Bad Design Disables” (letteralmente “Buona progettazione abili, cattiva progettazione disabili”), nome che darà anche il titolo all’intera mattinata.

L’incontro – cui sarà presente anche un interprete della Lingua Italiana dei Segni (LIS) – sarà concluso dalla cerimonia di premiazione della settima edizione del concorso per le migliori tesi di laurea, sul tema Barriere didattiche: soluzioni innovative e originali volte al superamento di ostacoli nella vita universitaria.
Un’iniziativa, quindi, che conferma ancora una volta l’attenzione dell’Ateneo marchigiano ai temi dell’accessibilità, dei diritti e delle pari opportunità per le persone con disabilità. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Servizio Accoglienza Studenti Disabili dell’Università di Camerino, tel. 0737 404602 – 03 – 320 4381030, servizio.disabili@unicam.it.
Stampa questo articolo