A Palermo si passa l’estate insieme

Si chiama infatti proprio “E…state insieme” il progetto che dal 2 al 27 luglio coinvolgerà – in una scuola della città – minori, alunni della scuola stessa, ragazzi con disabilità o con svantaggio socio-culturale in atelier, attività ludiche e di socializzazione. Promotori dell’iniziativa, insieme alla Scuola Vittorio Emanuele III che la ospiterà, sono l’AFADI (Associazione Famiglie di Disabili) e l’Associazione Volere Volare, con il supporto del Coordinamento H per i Diritti delle Persone con Disabilità nella Regione Siciliana

Bimbi, ragazzi e adulti messi a cerchio con le teste vicine. Immagine ufficiale di «E...state insieme»C’è anche il Coordinamento H per i Diritti delle Persone con Disabilità nella Regione Siciliana tra le associazioni che supportano il Progetto E…state insieme, rivolto a minori, alunni della scuola, ragazzi con disabilità o con svantaggio socio-culturale, che si svolgerà presso la Scuola Statale Secondaria di Primo Grado Vittorio Emanuele III di Palermo dal 2 al 27 luglio.
Soggetti attuatori dell’iniziativa – oltre alla scuola ospitante – sono l’AFADI (Associazione Famiglie di Disabili) e l’Associazione Volere Volare che, utilizzando in comune gli spazi esterni e la palestra della scuola, daranno vita ad atelier, attività ludiche e di socializzazione, ogni lunedì e venerdì mattina (ore 9-12), con operatori qualificati e volontari, oltre al personale della scuola stessa, specializzato nell’area della disabilità.

«Spesso – spiegano i promotori di E…state insieme – l’estate registra momenti di noia e inattività per i ragazzi: gli impegni scolastici e sportivi hanno termine, ma le famiglie continuano a osservare i loro ritmi anche lavorativi, mancano i luoghi di aggregazione dove svagarsi, ma anche continuare a crescere e ad “imparare”, gli uni dagli altri, senza alcuna competizione, nel piacere della vicinanza e della collaborazione, per realizzare qualcosa insieme a…».
«Il Progetto – aggiunge Salvatore Crispi, responsabile del Coordinamento H di Palermo – è stato attivato grazie alla convinzione che la scuola dev’essere non solo aperta al territorio, ma divenire essa stessa motore e luogo privilegiato per l’integrazione nella complessità della realtà sociale. Con E…state insieme, dunque, si va a proporre un nuovo modo di “prendersi cura” della disabilità e del disagio minorile, attraverso attività laboratoriali e ludico-ricreative, volte a stimolare l’intelligenza emotiva, per considerare le difficoltà e la “diversità/disabilità” come stimoli e risorse per una crescita armoniosa». Una scuola, quindi, intesa non più come “agenzia educativa tout court”, ma come volano e motore trainante di un nuovo sistema di welfare territoriale. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: AFADI ONLUS (Associazione Famiglie di Disabili), tel. 091 6403056, info@afadionlus.it – Associazione Volere Volare, tel. 339 8533809, ass-volerevolare@libero.it – Coordinamento H per i Diritti delle Persone con Disabilità nella Regione Siciliana, tel. 091 307426, salvatorecrispi@libero.it.
Stampa questo articolo