Si apre, in Abruzzo, la strada a un mare senza barriere

Da una parte i diritti delle persone con disabilità a poter usufruire di stabilimenti balneari accessibili, dall’altra le esigenze degli operatori del settore: cerca di venire incontro a entrambi un progetto promosso dal Comune di Montesilvano (Pescara), che ha finanziato ad alcuni operatori turistici parte della spesa sostenuta per l’acquisto di una carrozzina “Job”, in grado di muoversi sulla sabbia e di entrare in mare. L’iniziativa – denominata “Mare senza barriere” – verrà presentata il 7 luglio nella località abruzzese

La carrozzina da mare JobCome avevamo segnalato nelle scorse settimane (se ne legga cliccando qui), il Comune di Montesilvano (Pescara) – in seguito a una Delibera di Giunta promossa dall’assessore al Demanio Domenico Di Giacomo, su istanza lanciata dall’attivo Ufficio DisAbili del Comune – aveva aperto un bando rivolto ai gestori di stabilimenti balneari per l’acquisto di una speciale carrozzina Job per persone con disabilità, in grado di muoversi sulla sabbia e di entrare in mare. «Un’iniziativa – aveva sottolineato lo stesso assessore Di Giacomo – con una duplice valenza, sociale e turistica, nella prospettiva di un’ampia progettazione che preveda il progressivo abbattimento delle barriere ancora troppo presenti all’interno degli stabilimenti balneari».

Ebbene, l’iniziativa – che prevedeva un contributo ai gestori pari alla metà dell’importo speso – è stata denominata Mare senza barriere e verrà presentata martedì 7 luglio, nel corso di una conferenza stampa presso lo stabilimento balneare Gente di Mare di Montesilvano (ore 10.30).
Si tratta certamente di un progetto unico in Abruzzo, al quale hanno aderito questa volta solo una parte dei balneatori, ma che ha costituito un primo e importante passo per andare incontro alle esigenze del mondo della disabilità. «Si tratta – commenta Claudio Ferrante, responsabile dell’Ufficio DisAbili di Montesilvano – della prima di una serie di azioni che vogliamo mettere in campo nei prossimi mesi per migliorare la qualità della vita di questi nostri concittadini. Infatti, la maggior parte degli stabilimenti balneari, purtroppo, non offre agevolazioni per le persone con disabilità e le sedie Job hanno un costo di mercato di circa 1.000 euro. Grazie ora alla sensibilità dell’Amministrazione Comunale, verranno contemplati, con questo contributo, da una parte il diritto delle stesse persone con disabilità, dall’altra le esigenze degli operatori del settore balneare, coprendo la metà del costo di una sedia che ogni stabilimento potrà mettere a disposizione dei disabili anche nei prossimi anni». (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Ufficio DisAbili del Comune di Montesilvano, tel. 085 4481522 – 521 – 364, info@ufficiodisabili.it.
Stampa questo articolo