- Superando.it - http://www.superando.it -

Cerchiamo di collaborare su turismo, lavoro e scuola

Guido Castelli è il nuovo sindaco di Ascoli Piceno«Con la presente vogliamo elencare, al nuovo sindaco Guido Castelli e al nuovo presidente della Provincia Piero Celani, alcune iniziative da noi progettate, per condividerle anche con tutti i cittadini che hanno a cuore le sorti del nostro territorio, dimenticando le divisioni politiche fin d’ora palesate». Si rivolge così Roberto Zazzetti, presidente dell’Associazione La Meridiana e dell’Associazione Paraplegici delle Marche, al sindaco di Ascoli Piceno e al presidente della medesima Provincia, recentemente nominati dopo le elezioni amministrative dello scorso mese di giugno.

Turismo, lavoro e scuola: questi i tre temi principali sollevati da Zazzetti nella sua lettera-appello ai nuovi referenti istituzionali. Vi si scrive infatti: «Tra i progetti a cui abbiamo lavorato in questi anni, cercando di coinvolgere tutti gli attori interessati sul territorio, vi è innanzitutto la realizzazione in Regione di un Tavolo di Lavoro per la certificazione delle strutture alberghiere riguardo l’accessibilità delle stesse alle persone con disabilità, proponendo e inserendo l’Assessorato al Turismo della Provincia di Ascoli Piceno come capofila e prototipo per un protocollo di certificazione delle stesse, non in maniera “coercitiva” nei confronti degli operatori turistici, ma cercando di far loro comprendere che noi persone con disabilità siamo un’opportunità di incremento della loro clientela e non un problema».

Per quanto poi riguarda il lavoro, la lettera-appello si sofferma sulla «realizzazione di una cooperativa di persone con disabilità riconosciuta al 100%, per offrire loro la possibilità di lavoro cucita addosso ad ogni singola persona, anche considerando le loro qualità e le loro difficoltà oggettive e attraverso un accordo con l’Assessorato Provinciale al Lavoro. Quest’ultimo dovrà prevedere un’indagine sul territorio riguardo alle figure professionali richieste dalle aziende e nel settore della disabilità formare i disabili nel campo dell’informatica avanzata su applicativi software, particolari per ogni settore, in modo da stabilizzare il posto di lavoro e aumentare le capacità professionali degli stessi. Ciò servirà a distaccare la visione delle aziende e dei disabili dall’assioma “disabilità-assistenzialismo” che va superata proprio con questo tipo di progetti di vera integrazione. Si tratta del resto di iniziative applicate da anni in varie zone d’Italia da molte altre Amministrazioni».

In ambito scolastico, infine, Zazzetti chiede la «realizzazione di un accordo con le Amministrazioni Comunali e Provinciali di Ascoli per un progetto sull’integrazione delle persone con disabilità nella scuola, che comprenda al proprio interno un “sub-progetto” sulla prevenzione degli incidenti stradali dei giovani a causa dell’uso di alcool e stupefacenti». (S.B.)

Per ulteriori informazioni: tel. 0736 252476, lameridiana.ap@tiscali.it