Al via «Cronosentinum»

L’8 e 9 agosto avrà luogo a Sassoferrato, in provincia di Ancona, “Cronosentinum – 1° Primo Trofeo Rulliano”, gara di handbike a cronometro promossa dal Gruppo Archeologico dell’Appennino Umbro Marchigiano (GAAUM) che tra archeologia, sport e disabilità punta a valorizzare e promuovere il territorio. «Territorio attorno al quale – spiegano i promotori – si snodano scorci e paesaggi di rara bellezza, inseriti in un contesto storico e archeologico dove sono avvenuti eventi narrati su tutti i libri di storia»

Il Gruppo Archeologico Appennino Umbro Marchigiano (GAAUM), che svolge attività di valorizzazione del patrimonio dei beni culturali e ambientali sul territorio da oltre 12 anni, promuove per sabato 8 e domenica 9 agosto a Sassoferrato (Ancona), nel cuore dell’Appennino Umbro Marchigiano, Cronosentinum – 1° Trofeo Rulliano, un’interessante progetto che avvicina il mondo della cultura e quello dello sport. Un'immagine di Sassoferrato, località in provincia di Ancona

«Obiettivo dell’iniziativa – spiegano i promotori – è soprattutto promuovere il territorio di Sassoferrato, nel quale vi sono scorci e paesaggi di rara bellezza inseriti in un contesto storico e archeologico dove sono avvenuti eventi narrati su tutti i libri di storia». Perciò è stata organizzata questa gara di handbike a cronometro, che gode del patrocinio del CIP (Comitato Italiano Paralimpico), del Ministero dei Beni Culturali, del Comune di Sassoferrato e del Comitato Paralimpico di S. Marino.

L’arrivo dei partecipanti alla manifestazione – previsto da varie regioni d´Italia – avrà luogo sabato in mattinata. Quindi, dopo un incontro con gli organizzatori e il pranzo, è in programma una visita guidata al Museo Archeologico di Sassoferrato, «che consentirà – spiegano i promotori – di entrare in maniera più precisa nel contesto storico-culturale che ha ispirato l’evento».
In serata, poi, sarà il momento della presentazione ufficiale dell’iniziativa, con il saluto delle autorità e dei rappresentanti delle varie Associazioni che vi collaboreranno, oltre ad alcuni interventi di profondi conoscitori della storia di Sassoferrato e della famosa Battaglia di Sentinum, i quali spiegheranno le origini del nome di questa gara. Alla serata parteciperà anche Giorgio Farroni, medaglia d’argento alle Paralimpiadi di Pechino.

Domenica la gara, la cui partenza sarà suddivisa per categorie, avrà inizio verso le 9. Prima del pranzo, che verrà servito presso gli stand gastronomici della Festa del Cacciatore, ci sarà quindi la premiazione del 1° Trofeo Rulliano. Questo momento offrirà anche l’occasione per una riflessione sulle tematiche della disabilità alla quale interverranno, tra gli altri, i rappresentanti delle Associazioni Liberhando, Strabordo e Attiva-Mente, che racconteranno le loro esperienze e illustreranno le loro attività.
Nel pomeriggio e la sera, infine, sarà possibile proseguire i festeggiamenti a Cabernardi, una frazione di Sassoferrato, dove si svolgerà il Palio della Miniera, oppure si potranno visitare le famose Grotte di Frasassi, situate a pochi chilomentri di distanza. (C.N.)

Per ulteriori informazioni:
Gruppo Archeologico Appennino Umbro Marchigiano (GAAUM), Vincenzo Moroni, tel. 0732 96591

Stampa questo articolo