- Superando.it - http://www.superando.it -

Trauma cranico: per sapere dove bussare

L'immagine ufficiale scelta come simbolo della Giornata Nazionale del Trauma Cranico 2009La Giornata Nazionale del Trauma Cranico – evento giunto alla sua decima edizione, a cura della FNATC (Federazione Nazionale Associazioni Trauma Cranico) – si terrà sabato 31 ottobre ad Abano Terme, in provincia di Padova (Hotel Alexander Palace, ore 9-17) e si chiamerà Per sapere dove bussare. Vita – Scuola – Lavoro.
«L’iniziativa – spiega Paolo Fogar, presidente della FNATC – si rivolge alle persone con grave cerebrolesione acquisita (GCA), ai loro familiari, ai politici e agli operatori dei servizi territoriali. La manifestazione si propone di delineare possibili interventi di reinserimento sociale e lavorativo delle persone che abbiano subìto una GCA, in continuità con i percorsi riabilitativi-sanitari. Solo in questo modo, infatti, dopo un grave trauma e una lunga ospedalizzazione, diventa possibile riprogettare la propria vita e riconquistare un ruolo nuovamente attivo e riconosciuto all’interno della comunità».

Dopo l’apertura del convegno – con l’esibizione canora di Ilaria Oliosi dell’Associazione Brain Family di Treviso e il saluto delle autorità – i lavori prenderanno il via con l’intervento di Paolo Fogar e la presentazione dei vari laboratori. Moderati quindi da Riccardo Bonacina, direttore editoriale del settimanale «Vita no profit magazine», interverranno Francesco Napolitano, presidente dell’Associazione Risveglio di Roma (Sappiamo chi siamo?); Ilaria Locati, psicologa dell’Associazione Brain di Vicenza (Restituzione del progetto “Per sapere dove bussare”); Sara Rossi, antropologa dell’Associazione Risveglio e Marco Brogi, regista teatrale dell’associazione culturale CAPSA International di Roma (Esperienza di laboratorio teatrale).
A chiudere la mattinata vi saranno i due spettacoli teatrali Il labirinto di specchi e Improvvisamente, curati rispettivamente il primo da CAPSA International e Risveglio, il secondo dalla Compagnia Area Mista di Firenze e dall’Associazione Actracto di Montevarchi (Arezzo).

Tra i vari patrocinatori della Giornata vi è anche la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e in tal senso il programma del pomeriggio verrà aperto proprio da Pietro Barbieri, presidente nazionale della Federazione stessa, che si soffermerà sulla Legge 68/99, riguardante il diritto al lavoro delle persone con disabilità, perlustrandone i limiti e le prospettive rispetto alla disabilità da grave cerebrolesione acquisita. Sono previsti poi gli interventi di Luigi Mastroberto, medico legale dell’Associazione Melchiorre Gioia di Pisa (La valutazione del danno non patrimoniale nella GCA); Cristian Leorin ed Elena Saorin, presidente e socia della Cooperativa Easy di Vicenza (Dalla formazione all’inserimento lavorativo); Franco Maringelli, imprenditore e Gianpaolo Marangon, presidente della Cooperativa NEMO di Porto Tolle (Rovigo) (La nascita di una cooperativa di tipo B. Un’esperienza imprenditoriale); Marcelli Pales, fisioterapista a Vicenza dell’Associazione Brain e della Cooperativa Easy e Silvia Verzola, coordinatrice responsabile della Palestra Vicenza Fitness (Disabilità, benessere e integrazione).

La Giornata si concluderà con la presentazione di alcuni libri curati dalle associazioni che si occupano di gravi cerebrolesioni acquisite, vale a dire Le torte di Fiorina (Associazione Traumi Encefalici di Torino), In balia delle onde (Associazione Marchigiana Traumatizzati Cranici Andrea di Porto Potenza Picena, in provincia di Macerata) e Svegliati Simone (Associazione Amici di Simone di Rovereto, in provincia di Trento). Seguirà la proiezione di alcuni video e altri momenti dedicati all’esibizione canora. (S.B.)

Su due dei libri che verranno presentati il 31 ottobre ad Abano Terme, suggeriamo anche la lettura – in questo sito – dei testi intitolati In balia delle onde (disponibile cliccando qui) e La storia di Simone raccontata senza patetismi, con spietata sincerità (disponibile cliccando qui).

Per ulteriori informazioni: Segreteria Organizzativa, c/o Associazione Brain di Vicenza, tel. 0444 654726 (lunedì, mercoledì e venerdì, ore 10-12), info@associazionebrain.it.