- Superando.it - http://www.superando.it -

Disabilità e terremoto: per costruire un nuovo modello di intervento

Persona anziana con disabilità in una delle tendopoli abruzzesi, allestite dopo il terremoto del 6 aprile 2009A sei mesi dal terremoto che ha colpito l’Abruzzo, la Protezione Civile Nazionale ha promosso per lunedì 26 ottobre, presso la Sede della Scuola Ispettori Sovraintendenti della Guardia di Finanza di Coppito (l’Aquila), una giornata di riflessione sul tema Disabilità e terremoto: contributi e testimonianze per un nuovo modello di intervento di protezione civile.
«Il seminario – spiegano i promotori – sarà rivolto ai rappresentanti delle Associazioni di Volontariato, degli Enti e delle Istituzioni, nonché a tutti gli interessati a tali questione e che siano impegnati nella ricerca di valide risposte per il soccorso delle persone con disabilità. Con tale iniziativa, intendiamo in sostanza agevolare la conoscenza delle problematiche vissute dalle persone con disabilità durante il terremoto e aprire un dibattito sulle metodologie di allertamento e soccorso da ottimizzare negli interventi futuri della Protezione Civile, nel rispetto delle dignità delle stesse persone con disabilità».

I lavori (ore 9-18) verranno aperti da Guido Bertolaso, commissario delegato per l’Emergenza in Abruzzo, Fabrizio Lisi, comandante della Scuola di Guardia di Finanza e Massimo Cialente, sindaco dell’Aquila. Sono previste innanzitutto due tavole rotonde, la prima delle quali si intitolerà L’esperienza e le difficoltà incontrate dalle persone con disabilità nell’emergenza terremoto e sarà moderata da Agostino Miozzo del Dipartimento della Protezione Civile. Vi parteciperanno Ida Collu e Franco Di Domenico dell’ENS (Ente Nazionale Sordi), Zito Vitantonio e Americo Montanaro dell’UIC (Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti), Roberta Amadeo e Anna Paola Paolini dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), Maria Grosso dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), Nicole Fiaccadori e Maria Pia Di Sabatino dell’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), Marco Valenti della Fondazione Il Cireneo per l’Autismo e Augusto Pace della Comunità XXIV Luglio dell’Aquila.
La seconda tavola rotonda verterà invece sul tema Le Associazioni di Volontariato e le Istituzioni nel soccorso alle persone con disabilità nell’emergenza terremoto. Essa sarà moderata da Bernardo De Bernardinis, coordinatore della Di.Coma.C. (la Direzione di Comando e Controllo delle strutture di Protezione Civile Nazionale sui vari territori) e potrà contare sulla partecipazione di Salvatore Pagliuca e Riccardo Loni dell’Unitalsi, Daniela Pompei e Rita Cutini della Comunità di Sant’Egidio, Maria Teresa Letta e Marianna Lamonica della Croce Rossa Italiana, Domenico Barbati della FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale), Vittorio Sconci e Giuseppe Matricardi dell’ASL 4 dell’Aquila e Massimo Lardera del Progetto C.A.S.E. (Complessi Antisismici Sostenibili Ecocompatibili).

Il seminario si concluderà con il dibattito intitolato Il soccorso alle persone con disabilità nell’emergenza e post emergenza, sulla base delle proposte emerse nella giornata, cui interverranno Sabatino Belmaggio della Protezione Civile Regione Abruzzo, Massimo Barboni dei Vigili del Fuoco, Salvatore Squarcione di Funzione Sanità della Protezione Civile, Roberto Giarola di Funzione Volontariato, Rita Sicoli di Funzione Assistenza alla Popolazione e Marco Agnoloni di Funzione Materiale e Mezzi. (S.B.)

Sulle questioni riguardanti la sicurezza delle persone con disabilità nelle situazioni di emergenza, suggeriamo anche la lettura – sempre nel nostro sito – di: La prospettiva dell’emergenza (disponibile cliccando qui), Pari opportunità di sopravvivenza (disponibile cliccando qui) e Risposte e schemi per la sicurezza (disponibile cliccando qui).

Per ulteriori informazioni sul seminario di Coppito del 26 ottobre: Di.Coma.C. F15 Funzione Assistenza alla Popolazione, Scuola e Università, tel. 0862 308651-2-3-5-6, popolazionedicomac@protezionecivile.it.