Rimettere in marcia i Centri per la Vita Indipendente

C’è un Progetto di Legge (“Disposizioni per il finanziamento di progetti di assistenza personale autogestita in favore delle persone con disabilità grave”) depositato ormai da un anno, per il quale si chiede che riprenda rapidamente l’iter burocratico, magari con le modifiche rese necessarie dalla successiva ratifica italiana della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità. sarà questo il tema al centro del seminario di Roma del 26 novembre, promosso dall’Associazione ILITEC (“tecnologie per la Vita Indipendente”), in collaborazione con il centro Studi Politici Parlamentaria e il patrocinio dell’Università La Sapienza di Roma

Donna con disabilità e assistenteL’ormai tradizionale seminario annuale organizzato dall’Associazione ILITEC* (Independent Life Technologies – “Tecnologie per la Vita Indipendente”) ruoterà questa volta intorno alla Proposta di Legge 1978/08 (Disposizioni per il finanziamento di progetti di assistenza personale autogestita in favore delle persone con disabilità grave) e si terrà giovedì 26 novembre a Roma (Sala del Chiostro, Via Eudossiana, 18, ore 14-19), con il titolo di Centri per la Vita Indipendente. Ad un anno dalla Proposta di Legge 1978/08.

«L’obiettivo che si prefigge l’iniziativa – spiega Marco Bozzetti, presidente di ILITEC – è quello di richiamare l’attenzione delle Istituzioni sul tema dei Centri per la Vita Indipendente, anche alla luce della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, ratificata dall’Italia all’inizio di quest’anno. In tal senso intendiamo sottolineare l’urgenza di approvare una legge che istituisca quei Centri, eventualmente anche con un testo rivisto rispetto a quello presentato alla Camera alla fine del 2008».

Introdotto da Giampaolo Girardi, vicepresidente di ILITEC e moderato da Alberto Perotti del Centro Studi Politici Parlamentaria (che collabora all’organizzazione della giornata), il seminario prevede – dopo i saluti di Fabrizio Vestroni, preside della Facoltà di Ingegneria dell’Università La Sapienza di Roma – gli interventi del citato presidente di ILITEC Marco Bozzetti, di Generoso Di Benedetto, Angela Puglisi e Rosanna Vignola di DPI Italia (Disabled Peoples’ International), Dino Barlaam dell’Agenzia Vita Indipendente (AVI) di Roma, Pietro Barbieri, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), Giuseppa Cassaniti Mastrojeni, presidente nazionale dell’AIFVS (Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada), del senatore Roberto Mura e dei deputati Ileana Argentin, Pierluigi Mantini e Maria Antonietta Farina Coscioni. (S.B.)

*L’ILITEC è un’associazione nata nel 1994 in ambito universitario, con il patrocinio della Facoltà di Ingegneria dell’Università La Sapienza di Roma e con l’obiettivo di promuovere la ricerca e favorire le realizzazioni nel campo della cosiddetta “Tecnologia Assistiva”, necessaria quanto utile per il raggiungimento di una vita indipendente da parte dei cittadini. Con il suo presidente Marco Bozzetti il nostro sito ha recentemente pubblicato un’ampia intervista esclusiva (disponibile cliccando qui).

Per ulteriori informazioni: Segreteria dell’evento, tel. 06 916502922, ilitec@ilitec.org.
Stampa questo articolo