Celebrare l’autonomia delle persone con sindrome di Down

Lo farà a Roma il 2 dicembre l’AIPD, Associazione Italiana Persone Down, che con un interessante convegno su questo tema festeggia anche i primi vent’anni dalla propria fondazione, gran parte dei quali sono stati proprio dedicati alla promozione dell’autonomia sociale della persona con sindrome di Down

Venti anni di autonomia è il titolo del convegno promosso per martedì 2 dicembre a Roma dall’Associazione Italiana Persone Down (AIPD). L’incontro, che sarà ospitato presso la Sala Tirreno della Regione Lazio (Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7, ore 14-19), si propone come l’occasione per celebrare i primi vent’anni di attività della stessa AIPD, che dalla propria fondazione ha sempre promosso, innanzitutto, l’autonomia delle persone con sindrome di Down. Persona con sindrome di Down al lavoro, in ufficio

Era il 1989 quando l’Associazione organizzava il primo Corso di Educazione all’Autonomia Sociale per Adolescenti con Sindrome di Down: un’esperienza che coinvolgeva sedici ragazzi e tre operatrici, aiutati da alcuni volontari, «e che ci ha portato lontano – spiegano dall’AIPD -. Oggi, a distanza di vent’anni, i corsi che promuoviamo un po’ in tutta Italia, e che si sono diffusi anche all’estero, sono circa trenta, coinvolgono più di seicento persone con sindrome di Down, adolescenti e adulti, e sono realizzati presso le Sezioni locali della nostra Associazione oppure presso le sedi di Associazioni amiche. 
Con essi, il nostro obiettivo è di offrire ai ragazzi la possibilità di acquisire nuove competenze per l’inserimento sociale nella vita di tutti i giorni, fuori dalle mura domestiche, attraverso un itinerario di apprendimento teorico-pratico. Le varie attività proposte ruotano attorno a cinque aree che noi abbiamo individuato come fondamentali per educarsi all’autonomia: comunicazione, orientamento, comportamento in strada, uso del denaro, uso dei servizi e dei mezzi di trasporto».

Questo convegno, organizzato dall’AIPD Nazionale insieme alla Sezione romana dell’Associazione, intende dunque analizzare questo lungo e complesso percorso compiuto in vent’anni nell’ambito dell’autonomia delle persone con sindrome di Down, in particolare attraverso gli interventi di esperti quali, tra gli altri, Anna Contardi, coordinatrice nazionale dell’AIPD e ideatrice dei Corsi di Educazione all’Autonomia, e Andrea Canevaro, ordinario di Pedagogia speciale all’Università di Bologna. Al termine, ampio spazio al dibattito e al confronto.
La partecipazione all’incontro è gratuita ma è gradita la prenotazione. (C.N.)

Per ulteriori informazioni:
Segreteria Organizzativa (AIPD Sede Nazionale): tel. 06 3723909, aipd@aipd.it 

 

Stampa questo articolo