Appunti di storia dell’arte per non vedenti e ipovedenti

Un volume realizzato in Braille, con il corredo di numerose tavole a rilievo e con testo in nero a caratteri grandi: verrà presentato in anteprima nazionale il 9 dicembre ad Ancona, presso il Museo Tattile Statale Omero, “Appunti di storia dell’arte”, opera pensata e scritta per le persone non vedenti e ipovedenti da Ilario Cuoghi. Fondamentale, per la pubblicazione, la collaborazione dei Lions Club International e della Stamperia Braille della Regione Toscana. Presto il libro sarà disponibile anche in versione audio

Lettura con le mani di libro in BrailleVerrà presentato in anteprima nazionale mercoledì 9 dicembre, a cura del Museo Tattile Statale Omero, in collaborazione con il Lions Club International e presso la sede di Ancona del museo stesso (ore 16) il volume Appunti di storia dell’arte.
Si tratta di un’opera pensata e scritta per le persone con disabilità visiva da Ilario Cuoghi, un opuscolo che racconta – in un excursus sintetico e comprensibile – la storia dell’arte dalle origini ad oggi, dal punto di vista dei vari stili, delle tecniche e delle poetiche. Un volume disponibile in Braille (50 pagine), con il corredo di 14 tavole a rilievo per i non vedenti (centimetri 27 x 30 x 4) e con testo in nero a caratteri grandi per gli ipovedenti.

Prodotto dal Lions Club Distretto 108 – IA2, in collaborazione con la Stamperia Braille della Regione Toscana, Appunti di storia dell’arte sarà disponibile per consultazione presso il Centro di Documentazione e Ricerca del Museo Omero e si potrà anche richiedere alla stessa Stamperia Braille della Regione Toscana (costo di 10 euro). Da segnalare infine anche la preparazione in versione audio del libro, con un CD realizzato grazie al contributo del settore Il Libro Parlato di Lions Club Italia.

Alla presentazione di Ancona del 9 dicembre, introdotta da Roberto Farroni, presidente del Museo Omero, parteciperanno tra gli altri anche Aldo Vaccarone, governatore del Lions Club Distretto 108 – IA2 e l’autore Ilario Cuoghi – che si soffermerà sulle tecniche usate per la realizzazione del testo. Seguirà una visita del Museo Omero. (S.B.)

Per ordinazioni del libro: Museo Tattile Statale Omero, tel. 071 2811935, didattica@museoomero.itStamperia Braille Regione Toscana, tel. 055 4382801 (Cecilia Trinci), cecilia.trinci@regione.toscana.it e anche stamperia-braille@regione.toscana.it.
Per ulteriori informazioni: tel. 010 3778771, fiorenzorosa@hotmail.com – tel. 071 2811935, info@museoomero.it.
Aldo Vaccarone (Governatore del Distretto 108 – IA2 Lions):
«Ricorre quest’anno il bicentenario della nascita di Louis Braille. In molte città italiane questa data ha creato un motivo di interesse per ricordare la figura di un personaggio che, inventando l’alfabeto per i non vedenti, ha aperto una finestra sul mondo dell’informazione per tutti coloro che sono stati colpiti da questo grave handicap.
Anche il nostro Distretto Lions, sensibile a tale problema, ha voluto venire incontro a questi nostri amici ai quali, per vari motivi, non è stata data la possibilità di conoscere il mondo delle cosiddette arti figurative, dando loro l’opportunità di apprendere la storia dell’arte attraverso una pubblicazione che illustra in sintesi i vari periodi storico-artistici nell’arco dei secoli: dalla civiltà cretese-micenea fino ai nostri giorni.
L’originalità dell’iniziativa è legata al fatto che numerose tavole a rilievo illustranti i principali elementi architettonici sono state allegate alla pubblicazione per dare la possibilità a chi “legge con le mani” di studiare l’evolversi degli stili nelle varie epoche storiche».

Ilario Cuoghi (Autore di Appunti di storia dell’arte):
«La conoscenza del patrimonio artistico non può essere fonte di godimento solo per chi possiede il dono della vista. Un fraterno amico non vedente, il maestro Luciano Lanfranchi, docente di Conservatorio e illustre pianista, mi chiedeva spesso notizie e curiosità riguardanti monumenti storici importanti e opere d’arte di famosi artisti, le tecniche usate per realizzare statue ecc.
Un giorno, visitando il mio studio, ha potuto leggere… con mano il significato di bassorilievo, di tuttotondo, di modellato, la tecnica dello sbalzo su metallo ecc. Entusiasta mi ha suggerito di preparare un opuscolo di storia dell’arte da riprodurre in Braille, con allegate alcune tavole in bassorilievo di particolari architettonici dei principali monumenti nelle varie epoche storiche.
Cercare di descrivere in maniera sintetica millenni di storia dell’arte non è stata impresa facile. Al termine del lavoro si riteneva necessario un collaudo; ho quindi sottoposto il testo – comprese le tavole a rilievo – al mio amico Luciano. Seguendo i suoi suggerimenti, ho apportato alcune modifiche per rendere chiara e agibile la lettura ai non vedenti. Si trattava a questo punto di passare alla tiratura del testo e mettere a disposizione l’opera ai fruitori.
Sono un socio dei Lions da ventisette anni e ho quindi pensato che questo mio lavoro poteva diventare un service a favore dei non vedenti. Ho parlato di questo mio progetto al Governatore del Distretto108 – IA2 Lions, Aldo Vaccarone, il quale mi ha incoraggiato rendendosi disponibile ad appoggiare questa iniziativa.
È nato così questo libro, realizzato in collaborazione con la Stamperia Braille della Regione Toscana, che mi auguro possa essere utile e rendere un sevizio agli amici non vedenti.

Stampa questo articolo