- Superando.it - http://www.superando.it -

Quante sono le case accessibili negli Stati Uniti?

Realizzazione grafica che rappresenta la disabilità e il problema della casaIl Consiglio Nazionale sulla Disabilità* (NCD) degli Stati Uniti ha presentato nei giorni scorsi un approfondito studio riguardante la situazione abitativa nel proprio Paese, in riferimento ai cittadini con disabilità (The State of Housing in America in the 21st Century: A Disability Perspective).
Tale ricerca fornisce un’ampia panoramica sul tema trattato, cercando anche di rispondere a una serie di importanti domande poste correntemente sulle necessità (e le possibilità) di trovare alloggio da parte delle persone con disabilità che vivono negli Stati Uniti. Erano in particolare tre gli obiettivi dello studio. Innanzitutto valutare quali siano attualmente le leggi, le politiche e i programmi esistenti per andare incontro al bisogno di case accessibili delle persone con disabilità permanente o temporanea e anche degli anziani; in secondo luogo verificare quali effettivamente siano, oggi, le case e le agevolazioni disponibili, tramite il settore pubblico, ma anche attraverso quello privato o il non profit; fornire infine una serie di raccomandazioni utili a migliorare la situazione.

Sinteticamente si può dire che l’indagine dell’NCD abbia riscontrato una serie di bisogni abitativi insoddisfatti, anche perché fondati unicamente su valutazioni standard di accessibilità; e questo porta a un’ampia forbice tra gli obiettivi delle leggi e i risultati concreti. In altre parole, pur essendo presenti una serie di norme che richiedono l’accessibilità di una parte delle unità abitative, spesso succede che esse non vengano rispettate né dai progettisti, né dai proprietari degli immobili. Che poi questo avvenga per ignoranza o per malafede, resta il fatto, come si legge testualmente nel rapporto, di un vero e proprio «spreco di opportunità per aumentare la disponibilità di alloggi realmente accessibili». (S.B.)

*Il Consiglio Nazionale sulla Disabilità degli Stati Uniti (NCD) è un’agenzia statale indipendente, composta da quindici membri nominati dal Presidente con il consenso del Senato. Si occupa di promuovere politiche, programmi, pratiche e procedure che garantiscano pari opportunità a tutte le persone con disabilità e che accrescano le capacità di queste ultime nell’acquisire autosufficienza economica, autonomia, vita indipendente, inclusione e integrazione in ogni ambito della società.

Il testo integrale (in inglese) dell’indagine The State of Housing in America in the 21st Century: A Disability Perspective è disponibile cliccando qui.