- Superando.it - http://www.superando.it -

Mestre archeologica, da leggere con le mani

Copertina del volume «Mestre Archeologica»Verrà presentata martedì 16 febbraio – nel corso di una conferenza stampa al Centro Culturale Candiani di Mestre (Piazzale Candiani, 7, ore 12) – la pubblicazione a rilievo denominata Mestre Archeologica. Tracce di identità dal sottosuolo, un libro “da leggere con le mani”, che consentirà alle persone con disabilità visiva di conoscere i contenuti dell’itinerario archeologico nel centro storico di Mestre, strutturato su quindici pannelli che segnalano i principali ritrovamenti archeologici nel sottosuolo.

Il volume – realizzato in collaborazione tra il Comune di Venezia (Progetto Lettura Agevolata e Assessorato ai Beni, alle Attività e alle Produzioni Culturali), la Regione Veneto, la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto, lo Studio New Aurea di Mestre e la Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi – è stato eseguito con la cosiddetta tecnica del “thermoform” ed è composto da 63 pagine con 23 disegni. I testi e le immagini sono stati concepiti sia per vedenti che per ipovedenti, mentre alcune apposite pagine sono state dedicate alla lettura tattile, in braille e con disegni a rilievo, per le persone non vedenti.
«Mestre – ha dichiarato il sindaco di Venezia Massimo Cacciari – sta attraversando uno di quei passaggi cruciali della storia in cui quanto più si guarda al futuro tanto più è necessario conoscere e rivalutare le proprie radici e in tal senso questa pubblicazione porta alla luce le “fondamenta” della storia di questa città, del suo ruolo, della sua identità. Ciò riveste fondamentale importanza e sono particolarmente compiaciuto del fatto che il volume, rivolto a ipovedenti e non vedenti, si presenti come facile e adeguato strumento di consultazione per la conoscenza della città. Grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione».

Alla presentazione del 16 febbraio interverranno l’assessore comunale alla Produzione Culturale Luana Zanella, la responsabile del Progetto Lettura Agevolata del Comune lagunare Lucia Baracco e il soprintendente per i Beni archeologici del Friuli Venezia Giulia (già direttore archeologo della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto) Luigi Fozzati. Saranno presenti inotre il soprintendente per i Beni Archeologici del Veneto Vincenzo Tinè, la responsabile della Direzione Beni Culturali della Regione Fausta Bressani, la designer Erika Cunico, l’archeologa dello Studio New Aurea Cristina Colautti, la presidente dell’UIC di Venezia (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) Graziella Zuccarato e un rappresentante della Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi. (L.B.)

Per ulteriori approfondimenti cliccare qui. Per altre informazioni: Ufficio Stampa Comune di Venezia, tel. 041 2748290, ufficio.stampa@comune.venezia.it.