- Superando.it - http://www.superando.it -

Perché molti altri Comuni dovrebbero fare come Nuoro

Anna Maria Mura e Giampiero GriffoSono una fedelissima e affezionata lettrice di Superando da oramai tanti anni, nel corso dei quali ho avuto modo di seguire costantemente l’importante e storico iter della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, portato tenacemente avanti dai suoi leader, fra cui – per l’Italia – Giampiero Griffo, membro dell’Esecutivo Mondiale di DPI (Disabled Peoples’ International).
E così – come consigliera comunale nuorese con disabilità – nell’approfondire la conoscenza di tale importantissimo documento e nel rilevarne tutte le possibili positive ricadute per ciascuna persona con disabilità, ho voluto farmi promotrice della proposta d’adozione della Convenzione stessa da parte del mio Comune. Proposta che attraverso un apposito Ordine del Giorno ho anzitutto portato all’attenzione della Commissione Comunale Servizi Sociali e Politiche per l’Inclusione, presieduta da Andrea Musina, e di cui io stessa sono componente.
La proposta è stata subito recepita e accolta positivamente da tale organo consiliare, così come dal nostro sindaco Mario Demuru Zidda, dal presidente del Consiglio Comunale Leonardo Moro e dall’assessore ai Servizi Sociali Graziano Pintori, nonché dalla Conferenza dei Capigruppo.
Più in particolare, però, con il nostro sindaco abbiamo pensato che per tale significativa occasione sarebbe stato bello poter contare in città – e nello stesso Consiglio – dell’illuminante presenza e dell’autorevole voce di uno dei protagonisti del processo di affermazione del rivoluzionario documento dell’ONU. Ed è perciò maturata la preziosa opportunità d’invitare a Nuoro il citato Griffo, con il quale organizzare e predisporre al meglio tutte le opportune e migliori iniziative che non solo in concomitanza con l’adozione della Convenzione da parte della nostra Amministrazione servissero a diffonderla e a promuoverla il più proficuamente possibile, ma che anche in seguito – a medio e lungo termine – “fertilizzassero” il terreno migliore per metterla a frutto.

Il 2 e il 3 marzo appena trascorsi sono state dunque per Nuoro due memorabili giornate d’impegno e di dedizione alla Convenzione: non solo il nostro Consiglio l’ha adottata all’unanimità – dopo l’appassionata e alta presentazione fatta da Giampiero Griffo alla presenza di scolaresche e di tante associazioni di persone con disabilità che su di essa torneranno a lavorare per avvalersene al meglio – ma in merito è stato anche promosso un apposito seminario tenutosi l’indomani sempre a cura di Griffo, presso il Liceo Scientifico Fermi.
Quest’ultima scuola da dieci anni simula ogni autunno in città le sedute dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, invitando scolaresche di altri Paesi e partecipando a propria volta ad analoghe sedute in diversi Stati, sia in America che in Europa. E ora, a seguito dell’esperienza dei giorni scorsi, al prossimo appuntamento internazionale il Liceo Fermi vorrà dibattere anche il tema della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità.

Per quanto mi riguarda, sono stati tanti i momenti di particolare emozione e soddisfazione: ad esempio l’aver votato in Consiglio due altri Ordini del Giorno, il primo dei quali per respingere gli indiscriminati tagli alla Legge 162/98 operati dalla Regione Sardegna [se ne legga specificamente nel nostro sito cliccando qui, N.d.R.], di cui chiedere il reintegro, il secondo per la creazione in città di un osservatorio sull’accessibilità universale in favore di persone con disabilità fisiche, psichiche e/o sensoriali. Senza dimenticare la visita con Giampiero Griffo alla struttura denominata Borgo dei Mestieri, che dovrà in tempi brevi costituire un centro per la formazione professionale e l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità.

Da adesso in poi Nuoro, forte d’avere adottato la Convenzione ONU, potrà operare in termini di maggiore emancipazione e a uno stato assai più avanzato nel coltivare la cultura dell’handicap e nel rilanciare suoi importanti servizi, come quello di trasporto ai disabili, i progetti sulla domotica e il proprio centro diurno.
Sento perciò di dovere un sentito ringraziamento a tanti, più in particolare a Giampiero Griffo, per essere stato guida e maestro nei suoi generosi contributi e anche a Superando, cui non mancheranno da parte mia i costanti aggiornamenti perché il viaggio ora continua verso più nobili rotte!

*Consigliera comunale di Nuoro.

Sull’adozione della Convenzione ONU da parte del Comune di Nuoro, il nostro sito ha pubblicato anche i seguenti contributi: Nuoro sarà il primo Comune della Sardegna a far propria la Convenzione, disponibile cliccando qui e Il bell’esempio di Nuoro, disponibile cliccando qui.