- Superando.it - http://www.superando.it -

Buon lavoro a queste due strutture per persone con disabilità

Bimbo in carrozzina fa le bolle di saponeVerranno presentate entrambe mercoledì 10 marzo due strutture rivolte alla disabilità sorte a Roma e a Milano. Si tratta rispettivamente del primo Centro Diurno Socio-Riabilitativo per preadolescenti e adolescenti con patologie medio-gravi nel Municipio 12 Roma EUR e dell’Officina delle abilità di Milano, primo Centro Diurno Disabili dedicato ai bambini nel capoluogo lombardo.

«Nel 1996 – scrive Luciana Gennari, presidente della Consulta delle Persone con Disabilità del Municipio 12 Roma EUR – a un incontro con Andrea Alesini, direttore generale dell’ASL RMC, chiesi di poter aprire un centro diurno per minori con disabilità nel Municipio 12, dove c’era la totale assenza di qualsiasi tipo di servizio alle persone con disabilità. Alesini credette fortemente nel progetto e avviò l’iter buriocratico. Oggi la struttura di Via Valleranello verrà dedicata a lui, prematuramente scomparso qualche tempo dopo».
Questo Centro Diurno Socio-Riabilitativo si inserisce dunque come un progetto innovativo sul territorio di Roma, in un quadro più complesso di azioni e di interventi ad alta integrazione socio-sanitaria. Il Municipio 12 Roma EUR – oltre ad essere il più esteso del Comune capitolino – ha la seconda più alta percentuale di popolazione in età evolutiva e la nuova struttura ha lo scopo di offrire una risposta qualificata proprio ai bisogni dei soggetti in età evolutiva con patologie medio-gravi, che ne pregiudichino o ne abbiano pregiudicato l’inserimento nel contesto familiare e/o educativo-formativo. Particolare attenzione sarà rivolta in tal senso ai preadolescenti e adolescenti con disturbi psichiatrici primari o secondari a grave disagio socio-familiare o disabilità neuro-psicologiche.
All’inaugurazione del 10 marzo (Via Valleranello, 51, ore 11.30) sarà presente anche – oltre alle istituzioni del Municipio Roma 12 EUR e della ASL RMC – il sindaco Gianni Alemanno.

Riguardo invece alla struttura di Milano, cediamo la parola all’organizzazione che l’ha voluta, vale a dire l’Associazione L’abilità: «Spesso – ci spiegano i responsabili di tale ONLUS – i progetti rimangono sulla carta o durano lo spazio di un finanziamento. Non è successo così, fortunatamente, per la nostra Officina. Infatti, una sperimentazione finanziata dalla Fondazione De Agostini e dall’Assessorato alla Salute del Comune di Milano è diventata, dallo scorso mese di gennaio, un servizio per i bambini con disabilità, accreditato e convenzionato, anzi il primo CDD (Centro Diurno Disabili) dedicato ai bambini a Milano».
Per conoscerne dunque il percorso, i risultati, ma anche le passioni e gli ideali che vi abitano e che ogni giorno fanno crescere il Centro (situato presso l’Istituto San Gaetano-Opera Don Guanella, Via Mac Mahon, 92), gli stessi suoi promotori hanno organizzato l’incontro di mercoledì 10 marzo (Acquario Civico, Sala Vitman, Viale Gadio, 2, ore 17.30), cui interverranno Giampaolo Landi di Chiavenna, assessore comunale alla Salute, Roberto Drago, presidente della Fondazione De Agostini, Laura Borghetto, presidente dell’Associazione L’abilità, Marino Pron, direttore centrale dell’Assessorato Comunale alla Salute, Carlo Riva, direttore dell’Associazione L’abilità, Matilde Leonardi, neurologa dell’Istituto Neurologico Besta di Milano ed Emilio Brunati, direttore della Struttura Complessa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza dell’Azienda Ospedaliera Niguarda Ca’ Granda, sempre a Milano. (S.B.)

Per ulteriori informazioni:
Sul Centro di Roma: luciana.gennari@email.it
Sul Centro di Milano: info@labilita.org