- Superando.it - http://www.superando.it -

Masiello, prima medaglia italiana a Vancouver

Enzo Masiello ha conquistato per l'Italia la prima medaglia alle Paralimpiadi di VancouverEnzo Masiello, uno dei nostri migliori atleti della Nazionale Paralimpica, ha centrato subito il bersaglio del podio, arrivando terzo, nelle gare della domenica, al termine della 15 chilometri di fondo. Una medaglia importante, meritata, dietro un colosso russo, Irek Zaripov, e dietro a un altro russo, Roman Petushkov.

Sono contento per Enzo, grande atleta, persona simpatica, impegnato da tanti anni e conosciuto da tutti coloro che si occupano di sport per disabili. Vedo però la notizia in un’ultima ora di corriere.it, non la trovo in home page dei quotidiani on line della domenica; trovo solo un servizio nel sito della RAI, firmato da Lorenzo Roata e ho visto l’arrivo sul canale di Sky. Troppo poco, penso, visto che tutti i giornali nazionali di grande spessore avevano scritto delle Paralimpiadi Invernali, annunciandole come un appuntamento di sport da seguire giorno per giorno. Se si fosse trattato di un bronzo alle Olimpiadi Invernali dei cosiddetti “normodotati”, avremmo visto la notizia ovunque.
Mentre  scrivo è domenica sera e io, nel mio piccolo, cerco di dare la notizia. Non c’è di peggio della retorica. E i giornalisti non fanno eccezione. Caro Enzo, complimenti. E in bocca al lupo a tutti gli altri. (Franco Bomprezzi)

Un “in bocca al lupo”, quello di Franco Bomprezzi, che decisamente è “andato a segno”, dal momento che dopo questa sua nota è già arrivata per l’Italia una seconda medaglia, con il bronzo di Gianmaria Dal Maistro, nello slalom speciale (che non è nemmeno la sua specialità preferita), di cui riferiremo quanto prima.

*Testo apparso anche in «FrancaMente», il blog senza barriere di Vita.blog, con il titolo: Masiello, prima medaglia a Vancouver.