L’innovazione, gli ambienti e l’accessibilità

Accessibilità edilizia, urbana, extraurbana, ambienti naturali, accessibilità turistica e trasporti: su tutto questo, ma anche su tematiche legislative, fornisce servizi di consulenza gratuita il CRIBA FVG (Centro Regionale di Informazione sulle Barriere Architettoniche della Regione Friuli Venezia Giulia), nato nell’estate del 2009, che sta anche collaborando a un percorso formativo il cui atto conclusivo è previsto per il 17 aprile a Trieste, nell’ambito della manifestazione Domus Persona

Donna con disabilità esce da una casa accessibileIl Centro Regionale di Informazione sulle Barriere Architettoniche della Regione Friuli Venezia Giulia (CRIBA FVG), nato nel mese di agosto del 2009, sarà presente con un proprio stand alla prima edizione della fiera Domus Persona – promossa allo scopo di favorire l’incontro tra le necessità delle persone anziane o con disabilità con le conoscenze organizzative, professionali e tecnologiche dell’Amministrazione Pubblica e delle imprese – che si terrà alla Fiera di Trieste da giovedì 15 a domenica 18 aprile.

Proprio a Trieste si concluderà il percorso formativo finanziato attraverso il Fondo Sociale Europeo FSE e organizzato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con l’Area Welfare di Comunità dell’Azienda per i Servizi Sanitari n. 5 “Bassa Friulana” e con lo stesso CRIBA FVG, articolatosi su tre seminari dedicati al tema Innovazione e ambienti, aventi ad oggetto la progettazione accessibile e il superamento delle barriere architettoniche. Iniziato a Udine con i primi due incontri, il  ciclo si concluderà infatti sabato 17 aprile a Trieste (Sala Rossa, ore 9.30-13.30), ove interverranno tra gli altri Leris Fantini, responsabile della Rete dei CRIBA, e gli architetti Eugenia Monzeglio e Stefano Maurizio sui Collegamenti verticali.
Al primo incontro, del 27 febbraio scorso, dal titolo Spazio e norma, avevano partecipato come relatori ancora Leris Fantini, insieme a Piera Nobili, presidente di CERPA Italia (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità) e all’avvocato Corrado Tarasconi. Il secondo incontro, invece, del 20 marzo scorso, incentrato sul tema Spazio e sicurezza e iniziato con un saluto da parte dell’assessore regionale alla Salute e alla Protezione Sociale del Friuli Venezia Giulia Vladimir Kosic, era proseguito con gli interventi tra gli altri di Giulio Antonini dell’Azienda per i Servizi Sanitari n. 5 “Bassa Friulana”, dell’architetto Stefano Zanut, della psicologa Chiara Varalta e dell’ingegnere Maurizio Tira. La collaborazione con gli Ordini Professionali e con i Collegi dei Geometri e dei Periti delle quattro Province coinvolte aveva contribuito, in tali occasioni, a coinvolgere un gran numero di progettisti.

Per il CRIBA FVG la manifestazione Domus Persona rappresenterà un’importante vetrina che permetterà a un gran numero di persone di venire a conoscenza dei servizi offerti a titolo gratuito dal Centro che, presso il proprio stand, metterà a disposizione dei visitatori un’ampia documentazione promozionale-informativa.
Il Centro verrà inoltre presentato nella Sala Convegni B della Fiera di Trieste, venerdì 16 aprile, all’interno del convegno pomeridiano Valutazione e promozione dell’accessibilità degli ambienti, da parte di Sebastiano Marchesan, referente per l’accessibilità della Consulta Regionale delle Associazioni dei Disabili e da Paola Pascoli, responsabile culturale del CRIBA FVG. (Innocentino Chiandetti)

Il programma completo di Domus Persona (Fiera di Trieste, 15-18 aprile) è disponibile cliccando qui.
Il CRIBA FVG si può contattare dal lunedì al venerdì (ore 9-13.30; Michele Franz, Paola Pascoli) al numero 0432 1794262, oppure utilizzando l’indirizzo di posta elettronica criba@criba-fvg.it.

Il CRIBA FVG e i suoi servizi
Il CRIBA FVG è nato su proposta del Comitato di Coordinamento delle Associazioni dei Disabili di Udine, iniziativa che ha immediatamente ricevuto un forte sostegno da parte della Consulta Regionale delle Associazioni dei Disabili. Quest’ultima ha ottenuto un finanziamento da parte della Regione Friuli Venezia Giulia e ha coinvolto, nella gestione operativa, CERPA Italia ONLUS, che dal 2000 gestisce anche il CRIBA della Regione Emilia Romagna.
Tali attori si sono mossi per raggiungere un obiettivo comune: concentrare cioè in un unico polo le attività di formazione e promozione delle tematiche legate alla cultura dell’accessibilità e alla progettazione urbanistica, edilizia e oggettuale rispettosa dei bisogni di tutti, in particolare delle categorie di utenti definiti “deboli”, contribuendo alla promozione di una migliore qualità della vita e all’ottenimento di una maggiore accessibilità e fruibilità del territorio da parte di tutte le categorie sociali.
Il Centro risponde a quesiti e offre consulenza su accessibilità edilizia, urbana, extraurbana, ambienti naturali, accessibilità turistica e trasporti, oltre che sulle tematiche legate a normativa, giurisprudenza, agevolazioni fiscali, contributi pubblici in tema di barriere architettoniche. Anche la formazione e l’aggiornamento professionale connessi alla tematica della progettazione accessibile rientrano tra i servizi offerti dal Centro: i tre seminari di cui si è detto rappresentano proprio l’inizio di tale attività, volta a sensibilizzare non solo i progettisti, ma l’intera cittadinanza.
Presso il Centro è possibile consultare documentazione bibliografica nazionale e internazionale, relativa ad esperienze compiute in materia di superamento delle barriere fisiche, sensoriali, cognitive ed emotive, a ricerche e monitoraggi sul territorio e a vari studi di settore.
Il CRIBA FVG partecipa anche a gruppi di ricerca e di sviluppo focalizzati sui temi dell’accessibilità e dell’abbattimento delle barriere architettoniche, ed è coordinato da un Comitato Tecnico-Scientifico di cui fanno parte referenti delle varie associazioni locali, delle Università di Udine e Trieste, dei Vigili del Fuoco e degli Ordini Professionali.

Di un altro evento che si terrà a Trieste, nell’ambito di Domus Persona, a cura della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), si parla – sempre nel nostro sito – nel testo intitolato Abitare la propria casa: agevolazioni, contributi, politiche attive, disponibile cliccando qui.

Stampa questo articolo