Lo sport migliora la vita di tutti

E lo fa dal punto di vista dell’autostima, dell’inclusione e del senso di responsabilità anche per le persone con disabilità intellettiva e/o relazionale impegnate nelle gare della FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale). Tra le discipline praticate vi è l’atletica leggera, della quale si disputerà il 17 aprile a Ragusa il Secondo Campionato Regionale Siciliano, a cura della locale Polisportiva Dilettantistica ANFFAS ONLUS

Una gara di atletica leggera FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale)Società provenienti da tutta la Sicilia, operanti nel settore dello sport per persone con disabilità intellettiva, parteciperanno sabato 17 aprile al Secondo Campionato Regionale Siciliano di Atletica Leggera FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale), organizzato a Ragusa (Campo Sportivo di Atletica “Petrulli”, ore 10), dalla Polisportiva Dilettantistica ANFFAS ONLUS di Ragusa (Associazione Nazionale Famiglie di persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale). In tal senso si prevede la presenza di numerosi atleti che prenderanno parte a varie discipline, quali la marcia, gare di velocità, getto del peso, lancio del vortex [attrezzo a forma di lancia, fatto di metallo e fibra di vetro, preparatorio al giavellotto, N.d.R.], salto in lungo da fermo o con rincorsa, giavellotto e lancio del disco.

«Oltre a rappresentare un importante momento sportivo – dichiara Rosa Ferma, presidente della Polisportiva Dilettantistica ANFFAS ONLUS Ragusa – questo evento vuole essere un’iniziativa nel senso dell’integrazione, volta a favorire un progressivo sviluppo culturale e sociale della nostra comunità. Tutte le attività sportive, infatti, hanno contribuito ad accrescere nei ragazzi la fiducia nella loro possibilità, a credere nei loro stessi mezzi, a incrementare il senso di responsabilità, a far capire che anche il contesto della psicomotricità può produrre importanti risultati e soprattutto può fare esprimere al meglio le proprie abilità».

L’ANFFAS di Ragusa opera soprattutto per rendere concreti i princìpi delle pari opportunità, della non discriminazione e dell’inclusione sociale, lavorando per abbattere le barriere fisiche e mentali e ispirandosi ai medesimi princìpi di solidarietà, rispetto e amicizia che caratterizzano l’intera Associazione ANFFAS, oltre a promuovere il fondamentale lavoro di presa in carico delle persone con disabilità intellettiva e relazionale, attraverso l’elaborazione, l’implementazione e la verifica costante di progetti di vita individualizzati all’unicità e alle esigenze di ciascuno. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Polisportiva Dilettantistica ANFFAS ONLUS di Ragusa, tel. 0932 623486, info@anffasragusa.org.
Stampa questo articolo