Volete fare i volontari a Bordighera?

Basta prendere contatto con la UILDM di Genova (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), che ormai da molti anni organizza in agosto, nella bella località della Riviera Ligure di Ponente, un soggiorno per numerose persone con disabilità, esperienza probabilmente senza eguali nel nostro Paese

Un'immagine panoramica di Bordighera, sulla Riviera Ligure di PonenteNato una ventina d’anni fa dall’idea di un gruppo di boy scout genovesi, costituisce senz’altro un’esperienza senza eguali nel nostro Paese – sia per il numero di persone con disabilità cui viene data l’opportunità di passare una vacanza al mare, sia per il numero di volontari coinvolti per la riuscita dell’iniziativa – il soggiorno estivo organizzato a Bordighera (Imperia) dalla Sezione UILDM di Genova (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare). «Per circa 20/30 “vacanzieri” con disabilità – spiega infatti Davide Chicco, volontaro della Casa Famiglia della UILDM di Genova e uno dei curatori del soggiorno – è necessario, volendo disporre di un’organizzazione ottimale, circa un numero doppio di volontari».

Bordighera
 è la nota e bella località della Riviera Ligure di Ponente, quasi al confine con la Francia, e il soggiorno della UILDM genovese vi si tiene nella seconda metà di agosto (diviso in due turni, di una settimana ciascuno). «Le persone con disabilità – aggiunge Chicco – vi vengono assistite dai volontari 24 ore su 24, vivendo giornate al mare in un ambiente sereno e spensierato, in compagnia di ragazzi e ragazze simpatici e divertenti».
Lo stesso grande sforzo organizzativo che rende tale soggiorno una sorta di unicum nel panorama nazionale, rischia però di trasformarsi in un boomerang, nel momento in cui scarseggino i volontari disponibili. Ed è purtroppo quanto sembra accadere finora quest’anno, con la prospettiva di dover accorciare o addirittura annullare il “secondo turno”, quello previsto dal 23 al 31 agosto. «Ma non tutto è perduto», è il messaggio di Davide Chicco, «per “salvare” infatti la vacanza, c’è ancora un po’ di tempo. Occorre “semplicemente” trovare ragazzi e ragazze volonterosi di passare qualche giorno a Bordighera insieme al gruppo da noi organizzato».

Ben volentieri, quindi, facciamo nostro l’appello a chiunque pensi di poter trovare qualche giorno libero verso la fine di agosto del 2010 e che voglia unirsi alla UILDM di Genova. Basta telefonare al numero 010 5955405 o scrivere a bordighera2010@gmail.com, recapiti ai quali si potrà naturalmente chiedere ogni altra informazione. (S.B.)

Stampa questo articolo