Le famiglie che costruiscono autonomia

È infatti ai genitori o ai familiari di persone con disabilità – per lo più intellettiva – che si rivolgeranno il Gruppo Solidarietà e l’Ambito Territoriale Sociale IX delle Marche, con il percorso di formazione significativamente sottotitolato “Aiutami a fare da solo”, che prenderà il via il 7 maggio a Moie di Maiolati Spontini (Ancona), per concludersi il 4 giugno, dopo cinque successivi incontri, condotti da docenti esperti sui temi trattati

Famiglia con un bimbo disabileSi rivolge principalmente a genitori o familiari di persone con disabilità dell’Ambito Territoriale Sociale IX delle Marche la nuova iniziativa di formazione promossa dal Gruppo Solidarietà, che prenderà il via venerdì 7 maggio, articolandosi su cinque incontri successivi fino al 4 giugno.

Il corso, denominato Disabilità. Costruire autonomia. “Aiutami a fare da solo”, è stato pensato insieme alle stesse associazioni di familiari del territorio coinvolto, per offrire informazioni su aspetti psicopedagogici, sui servizi territoriali e anche sui sistemi di protezione giuridica, mettendosi in ascolto delle problematiche, delle risorse e delle azioni di cura dei partecipanti, per collocarle su un piano di confronto e di serio approfondimento.

Come detto, gli incontri (sempre di venerdì dalle 17 alle 19, ad esclusione del primo e dell’ultimo, che incominceranno alle 16.30 e sempre presso la Biblioteca Comunale di Moie di Maiolati Spontini, in provincia di Ancona) incominceranno il 7 maggio, con Disabilità intellettiva e servizi educativi. Educare all’autonomia, a cura di Vittorio Ondedei della Cooperativa Labirinto di Pesaro. Docente del 14 maggio sarà poi Renato De Santis, pedagogista, sociologo e consulente sessuale di Osimo (Autonomia affettiva. La sessualità nella disabilità intellettiva), mentre il 21 maggio Fabio Ragaini del Gruppo Solidarietà e Cristiana Pesaresi, coordinatrice dell’Area Disabilità dell’Ambito Territoriale Sociale IX di Jesi, tratteranno I servizi socio sanitari territoriali nella disabilità adulta: il centro socio educativo riabilitativo e il servizio educativo domiciliare. Ancora Ragaini e Pesaresi, il 28 maggio, si occuperanno dei Servizi residenziali e infine, il 4 giugno, Gianfranco Pascucci, avvocato dell’ANFFAS di Macerata (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), affronterà il tema Come tutelare le persone non autonome. La protezione giuridica. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Gruppo Solidarietà, tel. 0731 703327, centrodoc@grusol.it.
Stampa questo articolo