- Superando.it - http://www.superando.it -

L’assistenza domiciliare nelle Malattie Rare

Ragazza con disabilità tra i genitori«L’assistenza domiciliare nelle Malattie Rare, oggi, è un progetto perseguibile grazie alla disponibilità di tecnologie, dispositivi medici e personale specialistico adeguatamente formato. I principali attori, che devono operare in sinergia, sono le strutture territoriali e il medico di medicina generale. Possono essere favorite organizzazioni di assistenza domiciliare, anche tramite associazioni di volontariato, opportunamente sponsorizzate, che consentano al paziente di rimanere nel proprio domicilio, migliorandone la qualità di vita. Al tempo stesso, i familiari risulterebbero alleggeriti dal peso dell’assistenza prestata in strutture lontane dalla propria abitazione, con evidenti vantaggi anche sull’attività lavorativa».
Lo si legge nella presentazione della conferenza denominata Assistenza Domiciliare e Malattie Rare. Attuali e future strategie assistenziali. Nuove metodologie organizzative e funzionali, organizzata a Roma (Camera dei Deputati, Palazzo Marini, Sala delle Conferenze), per venerdì 14 maggio (ore 8.30-17.30), dall’Associazione “Giuseppe Dossetti“: i Valori – Sviluppo e Tutela dei Diritti.

Scopo del convegno – cui parteciperanno esponenti istituzionali, esperti del settore e rappresentanti di associazioni – è quello di sensibilizzare la sanità pubblica sui risvolti sociali e sull’abbattimento dei costi derivanti da una nuova organizzazione assistenziale, a diretto supporto dell’utente, tesa ad evitare i ricoveri in strutture pubbliche o private: in una parola la deospedalizzazione.
La giornata sarà divisa in tre sessioni successive, denominate rispettivamente Assistenza domiciliare: la parola alle Associazioni, La parola agli operatori del settore e La politica sanitaria: esperienze al confronto. (S.B.)

Il programma completo e aggiornato è disponibile nel sito http://www.dossetti.it/. Per ulteriori informazioni: tel. 06 3389120, segreteria@dossetti.it.