Qui si lavora per diventare il campeggio più accessibile d’Europa

Succede a Cavallino Treporti, tra il Mare Adriatico e la Laguna Veneta, all’Union Lido Park & Resors, con l’attuazione di un Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche sviluppato da Village for all (V4A), organizzazione no profit che ha come obiettivo l’inclusione turistica e la promozione dell’attività sportiva per tutti. Un’altra importante tappa si avrà il 15 maggio, quando in occasione dei festeggiamenti per il suo cinquantacinquesimo anniversario, Union Lido inaugurerà anche il W10 Leisure Building, la “Nuova Casa del Benessere”, realizzata secondo i canoni della cosiddetta “accessibilità trasparente”

Un'immagine aerea dell'Union Lido di Cavallino Treporti (Venezia)Un chilometro di spiaggia, 28 negozi, 8 ristoranti, 2 parchi acquatici e 2 centri benessere. Soluzioni variate come tende, camper, bungalow con cucina, mobile home con terrazza e maxi caravan superequipaggiati con  veranda. E in più un albergo a 4 stelle, 24 appartamenti unifamiliari a due piani e 16 camere in dependance. Union Lido Park & Resors di Cavallino Treporti (Venezia) è certamente uno dei camping resort più importanti d’Europa, situato tra il Mare Adriatico e la Laguna Veneta.
E oggi la struttura – già insignita di molti riconoscimenti da parte di soggetti operanti nel settore – mira a diventare anche, nel giro di qualche anno, il campeggio più accessibile d’Europa, scopo ambizioso, per raggiungere il quale ci si sta avvalendo di un importante strumento operativo, un PEBA (Piano Eliminazione Barriere Architetoniche) appositamente sviluppato dall’organizzazione no profit Village for all (V4A), che ha come obiettivo l’inclusione turistica e la promozione dell’attività sportiva per tutti.

Sabato 15 maggio
, dunque, Union Lido festeggerà il suo cinquantacinquesimo anniversario, con eventi e spettacoli che intratterranno gli ospiti nell’arco di tutta la giornata, culminando con una serie di visite guidate alla struttura e con l’inaugurazione di W10 Leisure Building, la “Nuova Casa del Benessere”.
Si tratta di una struttura dedicata al relax e al wellness, dove si trova una piscina coperta con lettini, vasche multifunzionali e bagno di vapore. W10 Leisure Building è stato progettato con tecniche innovative di risparmio energetico, realizzando tra l’altro un nuovo concetto di servizio igienico centralizzato da campeggio, dove gli elementi di comfort per gli ospiti sono stati analizzati nel dettaglio e rapportati ai massimi standard esistenti. In questo caso viene quindi superato il tradizionale concetto di “blocco sanitario”, per aprirsi a un uso diversificato dello spazio disponibile.
La presenza poi di aree ludiche, per il relax e per l’intensa attività fisica, pensate per il divertimento e il benessere degli utenti, rendono W10 Leisure Building una novità assoluta nel mondo dei camping parks, soprattutto perché è stato progettato con la supervisione di Village for all, per poter essere accessibile a tutti secondo i canoni dell'”accessibilità trasparente”, concetto, quest’ultimo, con il quale si intende sostanzialmente una serie di interventi mirati a soddisfare i bisogni dei clienti con una migliore qualità prestazionale (delle strutture, dei percorsi e dei servizi), senza connotazioni estetiche di carattere ospedaliero e rispettando i canoni del cosiddetto Universal Design (“progettazione universale”).
La struttura è attrezzata anche con mappe tattili, utili a favorire l’orientamento e la completa autonomia alle persone cieche, oltre che con un sollevatore che consente il facile utilizzo per le persone con difficoltà motorie sia della piscina grande che della vasca idromassaggio. Infine, i sistemi di accesso al W10 hanno pannelli informativi per l‘inserimento dei codici personali di dimensioni adatti alle persone ipovedenti. (B.E.)

Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa Village for all (V4A), tel. 347 7581858 (Barbara Erba), stampa@villageforall.net.
Stampa questo articolo