- Superando.it - http://www.superando.it -

Dalla Polonia all’Ospedale di Montecatone

Foto di gruppo per la delegazione polacca in visita a Imola. A sinistra anche Davide Forbicini, insegnante di informatica, e Iwan Piccioni, partecipante al Progetto «Rientro»Accompagnata dalle funzionarie regionali Sandri e Canè, il 9 giugno scorso una delegazione della Regione della Bassa Slesia (Polonia) ha effettuato una visita di studio presso l’Ospedale di Montecatone (Montecatone Rehabilitation Institute) a Imola (Bologna). L’iniziativa si è collocata nell’ambito di una serie di visite formative realizzate in Emilia Romagna – sotto gli auspici di un progetto sovvenzionato in gran parte (esattamente per l’85%) dal meccanismo finanziario norvegese – e aveva come obiettivo uno scambio di conoscenze e buone prassi per quanto riguarda l’utilizzo dei fondi europei come strumento di promozione del lavoro per le cosiddette “categorie svantaggiate”.

La delegazione polacca è stata dapprima accolta da Sandra China, fisiatra della struttura imolese, che ne ha presentato le attività, con attenzione specifica alle azioni che consentono ai pazienti di prepararsi a un ritorno alla vita attiva. Sono quindi stati visitati gli ambienti della Terapia Occupazionale, la mostra di fine anno del laboratorio di pittura, le sale per la formazione informatica e la Scuola in Ospedale.
Successivamente ci si è dedicati al Progetto Rientro, finanziato nel 2009 dall’Assessorato Regionale dell’Emilia Romagna alla Formazione, attraverso il Fondo Sociale Europeo. In tale ambito, la psicologa Norma Mazzoli e l’assistente sociale Anna Neri hanno illustrato le modalità con cui al Montecatone si fanno i Bilanci di Competenze, l’educatore Massimo Renzi e l’insegnante di informatica Davide Forbicini hanno presentato i corsi per l’acquisizione della Patente Europea del Computer, mentre la coordinatrice di Rientro, Claudia Corsolini, ha illustrato il funzionamento della piattaforma informatica studiata per un più facile collegamento tra Ospedale e servizi territoriali.
Erano presenti anche Iwan Piccioni – un paziente che ha partecipato con soddisfazione ai corsi di informatica e al Bilancio di Competenze – e Mauro Venturelli, segretario regionale dell’Associazione Paraplegici.

Grande l’interesse dimostrato dagli ospiti stranieri, soprattutto per quanto attiene la sostenibilità delle attività formative in ambiente ospedaliero, la correlazione tra politiche di sostegno all’impiego delle persone con disabilità e politiche previdenziali e i dati epidemiologici relativi alla lesione midollare. (C.C.)

Per ulteriori informazioni: Ospedale di Montecatone di Imola, Dipartimento Reinserimento, tel. 0542 632850, corsolini@montecatone.com.