Sta per aprire HANDImatica 2010 e ci sarà anche un videogame accessibile

Ausili, tecnologia, laboratori, convegni: è ormai imminente il taglio del nastro per HANDImatica 2010, ottava edizione della mostra-convegno sulle tecnologie per la disabilità, che si aprirà a Bologna giovedì 25 novembre e si protrarrà fino a sabato 27. Oltre cinquanta, tra aziende, associazioni, enti no profit e istituzioni, nell’area espositiva, dove si potrà anche provare “GuidaTuAuto”, videogame automobilistico in 3D, accessibile alle persone con disabilità

«GuidaTuAuto» è il videogame automobilistico accessibile che sarà presentato a HANDImatica 2010Ci sarà anche il primo videogame accessibile alle persone con disabilità al centro dell’ottava edizione di HANDImatica, la mostra-convegno sulle tecnologie per la disabilità, in programma dal 25 al 27 novembre a Bologna presso l’Istituto e la Fondazione Aldini Valeriani (Via Sario Bassanelli, 9, ingresso libero) [se ne legga nel nostro sito una prima presentazione generale, cliccando qui, N.d.R.].

Organizzata dunque dalla Fondazione ASPHI (Avviamento e Sviluppo di Progetti per Ridurre l’Handicap mediante l’Informatica), sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, HANDImatica 2010 aprirà i battenti giovedì 26 (ore 10), con un convegno su Responsabilità e autonomia, diritti e rivoluzione informatica, cui parteciperanno l’assessore alle Politiche Sociali della Regione Emilia Romagna Teresa Marzocchi, la presidente della Provincia di Bologna Beatrice Draghetti, il subcommissario del Comune di Bologna Raffaele Ricciardi, il presidente della Fondazione ASPHI Carlo Orlandini e Andrea Canevaro, docente di Didattica e Pedagogia Speciale all’Ateneo bolognese.
Alle 11, poi, ci si sposterà per il taglio del nastro con le autorità, cui sarà presente anche il professor Romano Prodi. E quindi, per tutta la giornata, seminari e laboratori sulla scuola digitale e sull’e-learning [apprendimento a distanza, N.d.R.], sugli ausili e la domotica, sul lavoro e le opportunità del “mobile”, sui diritti, sulla robotica in chiave educativa e sulle tecnologie per l’integrazione delle persone straniere con disabilità.

Ma HANDImatica sarà anche – come sempre – esposizione dei prodotti e dei progetti per lo studio, il lavoro, la salute e il tempo libero, proposti da oltre cinquanta tra aziende, associazioni, enti no profit e istituzioni.
Un'immagine di HANDImatica del 2008Tra le novità in mostra fino a sabato 27 novembre, ci sarà anche GuidaTuAuto, il primo videogame automobilistico in 3D accessibile. Sviluppato dall’Osservatorio per l’Educazione e la Sicurezza Stradale della Regione Emilia Romagna, insieme alla software house bolognese Koala Games, grazie a controlli completamente configurabili, GuidaTuAuto permette – anche alle persone con disabilità motoria – di cimentarsi nella guida in città e autostrada, mettendosi alla prova con il traffico e con il codice stradale.
Pensato per sensibilizzare chi si avvicina all’età della patente, il videogioco ha inoltre una “missione” in cui si deve adottare uno stile di guida per inquinare meno, mentre in un’altra è possibile capire i rischi che si corrono guidando sotto l’effetto di alcool e stupefacenti.

Nell’area espositiva di Handimatica si potranno inoltre conoscere (e provare) nuovi sistemi integrati per la mobilità dei non vedenti, software e ausili per la comunicazione, “semplici” joystick da carrozzina per gestire le funzioni di un moderno smartphone, videoguide turistiche per tutti e un simulatore in 3D che consente di calarsi nei panni di chi ha difficoltà visive e uditive [ad alcune di tali tecnologie, il nostro sito ha già dedicato testi specifici, per i quali si veda l’elenco qui in calce, N.d.R.].
Spazio, poi, alle sperimentazioni, come quelle ideate da giovani ricercatori dell’Emilia Romagna, grazie al contributo del programma regionale Spinner 2013: tra queste, tutte pronte per la commercializzazione, ci sono “gallery multisensoriali” che rendono accessibili mostre ed esposizioni, software che aiutano i daltonici a riconoscere i colori sul computer, nuovi dispositivi per la riabilitazione e sistemi di domotica che si possono controllare dal web.

La prima giornata di HANDImatica si chiuderà alle 19.30, con un aperitivo culturale in cui sarà protagonista il cinema accessibile. Il teatro di posa della Fondazione Aldini Valeriani ospietrà infatti la proiezione della commedia di Giulio Manfredonia Si può fare, nella versione accessibile realizzata dall’Associazione CulturAbile, con sottotitoli per non udenti e audiodescrizioni delle scene per non vedenti. (Ufficio Stampa Agenda)

Ad alcuni eventi specifici di HANDImatica 2010, il nostro sito ha già dedicato i seguenti testi:
– I robot al servizio dell’inclusione e dell’autonomia (cliccare qui)
– Per calarsi nei panni di chi ha difficoltà visive o uditive (cliccare qui)
– A HANDImatica 2010 anche un film tutto accessibile (cliccare qui)
– Bologna, una per tutti (cliccare qui)

Il programma completo di HANDImatica 2010 è disponibile cliccando qui. Per ulteriori informazioni: Fondazione ASPHI ONLUS, tel. 051 277823-5, handimatica@asphi.it; Ufficio Stampa Agenda, tel. 051 330155, ufficiostampa@agendanet.it.

Stampa questo articolo