Riflettori su domotica, scuola e salute per la conclusione di HANDImatica

Si avvia alla conclusione HANDImatica 2010, la mostra-convegno di Bologna, tutta dedicata alla tecnologia e all’autonomia delle persone con disabilità, ma anche per l’ultima giornata del 27 novembre è previsto un ricco programma, all’insegna soprattutto della scuola, della domotica e della salute

Uno dei Laboratori Gyk («Give your knowledge», ovvero «Offri la tua competenza») di HANDImatica 2010I software per la didattica e l’esperienza di chi li ha provati, con la testimonianza degli studenti di Bologna, Aosta, Lucca, Roma e Salerno, alle prese con la sintesi vocale per lo studio del greco antico e l’accessibilità dei testi elettronici. Ma anche le soluzioni per rendere gli spazi domestici e lavorativi intelligenti e l’uso delle tecnologie nei percorsi di cura e riabilitazione.
Sarà dedicata in particolare alla scuola, alla domotica e alla salute la terza e ultima giornata di HANDImatica 2010, la mostra-convegno sulla tecnologia e l’autonomia delle persone con disabilità, in corso di svolgimento a Bologna (Istituto e Fondazione Aldini Valeriani-Sirani, Via Sario Bassanelli, 9, ingresso libero).

Sabato 27, infatti, si aprirà alle 10 con una serie di incontri su come i prodotti e le soluzioni hi-tech possano migliorare – in ogni ambito e a tutte le età – la qualità della vita delle persone con disabilità.
In un seminario sulla domotica si presenteranno le soluzioni tecnologiche per rendere sicuri e funzionali gli ambienti di vita, mentre un altro incontro – dedicato ai software per la didattica inclusiva – ospiterà il confronto tra dirigenti del Ministero dell’Istruzione, tecnici dei centri territoriali di supporto allo studio, insegnanti e studenti.
Saranno invece ben quattro i seminari di formazione per fisioterapisti, fisiatri, pediatri e ortottisti, mentre in una conferenza si parlerà di ipovisione e dello stato della ricerca, per capire a che punto sono le sperimentazioni sulla retina artificiale e l’occhio bionico.
E ancora, spazio anche ai futuri web-designer, con il laboratorio denominato A scuola di web, in cui si insegna agli studenti delle scuole superiori a realizzare siti internet senza barriere.
Un appuntamento specifico, infine, sarà quello riguardante la patente europea del computer e i modi per rendere accessibile il test ECDL [European Computer Driving Licence, N.d.R.], che ad essa fa riferimento, anche alle persone con disabilità visive.

Ma HANDImatica, durante tutto il suo percorso, è anche una mostra, con le novità e le tecnologie proposte da cinquanta aziende, associazioni e istituzioni, ed è anche e soprattutto condivisione dei saperi, tecnici e informatici.
Ecco quindi in programma, nell’ultima giornata, altri due appuntamenti del Progetto Gyk (Give your knowledge, cioè, letteralmente, “Offri la tua competenza”). Ideati dalla Fondazione ASPHI (Avviamento e Sviluppo di Progetti per Ridurre l’Handicap mediante l’Informatica), per promuovere la libera circolazione delle conoscenze, i Laboratori Gyk prevedono il coinvolgimento di professionisti ed esperti informatici come professori di lezioni pratiche rivolte a persone con disabilità e a operatori sociali.
Tra gli argomenti che saranno affrontati, il ruolo della comunicazione nella formazione accessibile e la fotografia digitale, dallo scatto al ritocco fino alla condivisione online.

Le idee, i progetti e i percorsi per promuovere ancora di più l’uso dell’innovazione a favore dell’integrazione saranno infine al centro del convegno conclusivo di HANDImatica, in cui politici, imprenditori e amministratori pubblici saranno chiamati a confrontarsi con i bisogni dei giovani e degli adulti con disabilità nella realtà della scuola, del lavoro e del tempo libero. (Ufficio Stampa Agenda)
 

Alla presentazione generale di HANDImatica 2010 e delle singole giornate dell’evento, il nostro sito ha dedicato i seguenti testi:
– HANDImatica 2010: la responsabilità e l’autonomia (cliccare qui)
– Sta per aprire HANDImatica 2010 e ci sarà anche un videogame accessibile (cliccare qui)
– Le tecnologie di oggi e domani a HANDImatica 2010 (cliccare qui)

Ad alcuni altri eventi specifici delle manifestazione, abbiamo invece dedicato i seguenti testi:
– I robot al servizio dell’inclusione e dell’autonomia (cliccare qui)
– Per calarsi nei panni di chi ha difficoltà visive o uditive (cliccare qui)
– A HANDImatica 2010 anche un film tutto accessibile (cliccare qui)
– Bologna, una per tutti (cliccare qui)
– Anche i documenti devono essere accessibili (Leo Cerreta) (cliccare qui)
– Conoscere, provare e confrontare gli ausili, per non comprare a caso (cliccare qui)
– Facciamo il punto, a HANDImatica, su microchip e occhio bionico (cliccare qui)

Il programma completo di HANDImatica 2010 è disponibile cliccando qui. Per ulteriori informazioni: Fondazione ASPHI ONLUS, tel. 051 277823-5, handimatica@asphi.it; Ufficio Stampa Agenda, tel. 051 330155, ufficiostampa@agendanet.it.

Stampa questo articolo