- Superando.it - http://www.superando.it -

Il primo Garante delle Persone con Disabilità in Puglia

Realizzazione grafica con una bolla dentro alla quale vi sono una persona in carrozzina e una non disabileDopo due anni di battaglie e di ininterrotta dedizione, mette dunque a segno la sua vittoria Francesco Urso, persona con disabilità motoria della Provincia di Lecce, che si è speso per garantire nel suo Comune l’istituzione dell’Ufficio del Garante dei Diritti delle Persone con Disabilità. Nasce così ad Ugento, nel sud del Salento, il primo Garante dei Diritti delle Persone con Disabilità in Puglia e uno dei pochi a livello nazionale (è presente ad esempio in alcuni Comuni della Sicilia e a Palermo, dove è stato istituito anche a livello regionale). Infatti, il Consiglio Comunale, nel corso della sua ultima seduta, ha approvato all’unanimità la Delibera per l’istituzione dell’Ufficio a carattere municipale.

Del resto era stata la stessa Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabiltà – ratificata dal Governo Italiano con la Legge 18/09 – ad aver previsto questa figura a tutela dei diritti delle persone con disabilità. La Regione Puglia, poi, aveva provveduto a sua volta, nel giugno del 2009, alla ratifica della Convenzione in Consiglio Regionale.
L’iniziativa condotta in prima persona da Urso aveva portato alla raccolta di oltre un migliaio di firme. «La sottoscrizione ha avuto anche un valore di divulgazione dell’informazione presso la cittadinanza, di promozione e di sostegno», ricorda il consigliere Salvatore Riso, che in tutto questo tempo ha supportato Urso nella sua battaglia in favore dell’istituzione del Garante. Una battaglia nella quale si è spesa anche la parrocchia di Ugento, sostenendo la raccolta delle firme e invitando i cittadini ad aderire all’importante iniziativa.

Il Garante, persona autonoma e super partes, ha la funzione di un vero e proprio Difensore Civico, che si adopera per affermare i princìpi fondamentali delle persone con disabilità e che per quest’ultime costituisce una fonte di informazione sui diritti fondamentali ad esse legati. Ha inoltre il ruolo di mediatore istituzionale tra i disabili e l’Amministrazione, senza mai sostituirsi ad essa, vigilando sull’applicazione delle leggi e sollecitando interventi, oltre che segnalando disfunzioni, irregolarità, scorrettezze e prassi amministrative anomale, ma anche promuovendo iniziative a carattere informativo e culturale. L’incarico è onorario e assolutamente gratuito.
«L’esistenza della costituzione di un’autorità che garantisca i diritti delle persone disabili – spiega Urso – nasce dalla constatazione di una situazione nella quale, a fronte di una legislazione che in materia può dirsi la più avanzata in Europa, i diritti delle stesse persone con disabilità vengono spesso inattuati e ancor più spesso violati. In questa direzione va l’istituzione di un Ufficio del Garante dei Disabili, per promuovere un cambio di cultura e di mentalità: è un discorso di diritti e ancor più di civiltà. Dunque, la figura del Garante è sussidiaria rispetto alle istituzioni e deve vigilare garantendo il rispetto delle normative. Proprio questa posizione di autonomia consente di farsi da tramite e appunto “garante” dei diritti delle persone con disabilità».

*Testo pubblicato da «Redattore Sociale», con il titolo Disabilità. Nasce in Puglia il Garante dei Diritti, qui ripreso, con lievi adattamenti, per gentile concessione.

Segnaliamo che anche a Torino, nel 2008, era stata lanciata una petizione per avere un Garante per i Diritti delle Persone con Disabilità. Un’iniziativa, a quanto ci risulta, rimasta senza seguito. Se ne legga nel nostro sito cliccando qui.