Sta già lavorando lo Sportello sull’Inclusione dell’ANFFAS Veneto

Il nuovo servizio, infatti – voluto nel Veneto dall’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, allo scopo di diventare un punto di riferimento per docenti, genitori, operatori delle ASL, dei Comuni e delle Province, affinché vengano attuate le buone prassi per l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità – ha già organizzato due incontri con la rete dei referenti-scuola delle sedi ANFFAS del Veneto

Bimba con disabilità a scuola, insieme a un'insegnanteSi è recentemente insediato lo Sportello sull’Inclusione Scolastica dell’ANFFAS Veneto (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), presso la sede di Padova di tale Associazione.

Coordinato dalla consigliera nazionale dell’ANFFAS, la professoressa Lilia Manganaro, in collaborazione con il Comitato Tecnico-Scientifico costituito dai pedagogisti Ottaviano Lorenzoni,Paola Rallo, Marina Mancin e Roberto Ricciardi, lo Sportello ha soprattutto lo scopo di diventare un utile punto di riferimento per docenti, genitori, operatori  delle ASL, dei Comuni e delle Province, affinchè vengano attuate le buone prassi per l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità.

Da segnalare che il nuovo servizio ha già organizzato due incontri a metà ottobre e all’inizio di dicembre, con la rete dei referenti-scuola delle sedi ANFFAS del Veneto.
In tali occasioni sono stati proposti  alcuni gruppi di lavoro – aperti a tutti coloro che siano interessati all’integrazione scolastica – sui temi della valutazione, dei piani di zona, dei progetti di vita e della presa in carico. (S.B.)

I recapiti dello Sportello sull’Inclusione Scolastica dell’ANFFAS Veneto (aperto il mercoledì dalle 9 alle 13) sono:   tel. 049 8901188 – 335 1016315, anffas.venetoscuola@libero.it.
Stampa questo articolo