- Superando.it - http://www.superando.it -

Ma non erano già troppi quei neonati deceduti?

Espressione molto pensierosa di uomo anzianoSembra dunque che quanto accaduto a Katia, bimba nata viva il 23 dicembre scorso e deceduta poco dopo, costituisca addirittura il settimo caso, in soli due anni e mezzo, di morte sospetta di un neonato nel Reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Partinico (Palermo).
Mentre il padre della bimba è convinto che sia stato il ritardo nel cesareo a causarne il decesso, la struttura è stata chiusa dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo, parte del personale è stata sospesa dal servizio e si è avviata anche un’inchiesta da parte della Commissione Parlamentare d’Inchiesta sull’Efficacia e l’Efficienza del Servizio Sanitario Nazionale, presieduta dal senatore Ignazio Marino.

Una sola domanda: tutto questo non poteva essere fatto prima? Non esiste una procedura automatica per prevenire l’eccesso di errore clinico? Ovvero quando il tasso di mortalità neonatale si discosta troppo dalla media nazionale, non dovrebbe esistere un meccanismo automatico di blocco della struttura e di sollecito avvio di un’inchiesta esterna? E se tutto questo non esiste, perché?

*Federazione Italiana ABC (Associazione Bambini Cerebrolesi).