- Superando.it - http://www.superando.it -

Istruzioni utili per iscriversi all’anno scolastico 2011-2012

Aula scolastica affollata, con un'alunna in carrozzinaIl Ministero dell’Istruzione ha emanato il 30 dicembre scorso la Circolare n. 101 sulle iscrizioni per l’anno scolastico 2011-2012 il cui termine ultimo scadrà, per tutti gli ordini di scuole, il 12 febbraio prossimo.
Vediamone le caratteristiche – paragrafo per paragrafo – annotando qua e là una serie di utili richiami specificamente riferiti agli studenti con disabilità e ricordando che è il settimo paragrafo quello che si occupa specificamente di accoglienza e inclusione.

Paragrafo 1 – Scuola dell’infanzia
Per le iscrizioni alla scuola dell’infanzia, la Circolare fissa la priorità per gli alunni che compiranno i 3 anni entro il 31 dicembre 2011, consentendo per i posti residui le iscrizioni ai bambini che compiranno i 3 anni entro il 30 aprile 2012.
Va comunque tenuto presente che l’articolo 3, comma 3 della Legge 104/92 assicura priorità assoluta agli alunni certificati con disabilità grave.

Paragrafo 2 – Scuola primaria
Tale paragrafo sancisce senza eccezione alcuna, neppure per gli alunni con disabilità, l’obbligo di iscrizione alla prima classe della scuola primaria [le elementari, N.d.R.], per gli alunni che compiranno i 6 anni entro il 31 dicembre 2011; è consentita altresì l’anticipazione per i bambini che compiranno i 6 anni entro il 30 aprile 2012.

Paragrafo 3 – Scuola secondaria di primo grado
Qui si stabilisce che si iscrivano al primo anno di scuola secondaria di primo grado [le medie inferiori, N.d.R.] gli alunni che abbiano ottenuto la promozione al termine della quinta classe della scuola primaria.
Va tenuto presente che ora il Decreto Legislativo 59/04 e il DPR (Decreto del Presidente della Repubblica) 122/09 stabiliscono che non sia consentita la bocciatura in scuola primaria, se non all’unanimità e con articolata motivazione.

Paragrafo 4 – Obbligo di istruzione
Gli alunni che conseguono il diploma di licenza media sono obbligati ad iscriversi al biennio di scuola superiore o a un corso di istruzione e formazione professionale, per adempiere all’obbligo decennale di istruzione. Tutti sono comunque obbligati a conseguire un diploma di scuola superiore o di qualifica professionale triennale entro il diciottesimo anno di età.
Per quanto riguarda gli alunni con disabilità, va ricordato che essi possono adempiere all’obbligo scolastico entro il diciottesimo anno di età.

Paragrafo 5 – Scuola secondaria di secondo grado
Questo paragrafo della Circolare 101 riguarda le iscrizioni ai singoli istituti di scuola superiore e ai corsi quinquennali di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP), che possono essere frequentati da studenti che si siano iscritti agli Istituti Professionali Statali e che abbiano chiesto di poter conseguire anche una qualifica professionale al termine del terzo anno.

Paragrafo 6 – Procedure e modalità di iscrizione
Esso stabilisce che al fine di evitare un eccesso di iscrizioni, i Consigli di Circolo o d’Istituto deliberino i criteri di priorità di accettazione delle domande che vanno pubblicati all’albo della scuola prima dell’inizio delle iscrizioni.
Si può ritenere che fra tali criteri possano esservi quelli per la fissazione di un numero massimo di alunni con disabilità da iscriversi in ciascuna delle prime classi (ad esempio 2).

Paragrafo 7 – Accoglienza e inclusione
Qui vengono ribadite le note norme per l’iscrizione e l’accoglienza degli alunni con disabilità, secondo cui occorre la certificazione di disabilità ai sensi del DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) 185/06 e le successive formulazioni della Diagnosi Funzionale, del Profilo Dinamico Funzionale (PDF) e del Piano Educativo Individualizzato (PEI). Si ribadisce inoltre il divieto di iscrizione di alunni ultradiciottenni in possesso del solo attestato dei crediti formativi (e non del diploma) a conclusione del primo ciclo.
Lo stesso paragrafo 7 ribadisce che per gli alunni con disturbi specifici di apprendimento (DSA), occorre, ai sensi della recente Legge 170/10, una diagnosi rilasciata da specialisti delle ASL o di strutture accreditate presso il Sistema Sanitario Nazionale (SSN). Non bastano, quindi, diagnosi rilasciate da specialisti privati o da enti non accreditati o convenzionati con le ASL.
E ancora, per gli studenti stranieri vengono citate le fonti normative che consentono loro le iscrizioni al pari dei cittadini italiani.
Infine, per l’iscrizione ai corsi per adulti, viene fissato un termine non perentorio del 31 maggio 2011, sia per il conseguimento del diploma di licenza media, sia per il rilascio della certificazione dell’adempimento dell’obbligo d’istruzione.
Va tenuto presente, per altro, che per gli alunni con disabilità ultradiciottenni valgono ancora le disposizioni contenute nella Sentenza 226/01 della Corte Costituzionale che espressamente richiama il diritto degli alunni con disabilità di ottenere il sostegno didattico e tutti gli altri diritti contenuti nell’Ordinanza Ministeriale 445/97.

La Circolare si completa con l’elenco degli indirizzi delle scuole superiori dopo la recente riforma e dei Corsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP), nonché con i facsimili delle schede di iscrizione, ivi compresi quelli per avvalersi o non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica.

*Vicepresidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap). Responsabile del Settore Legale dell’Osservatorio Scolastico dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down). Il presente testo riprende, con alcuni riadattamenti, una scheda già pubblicata nel sito dell’AIPD, per gentile concessione.