Ski Tour del Cinquantenario per il Centro Protesi INAIL

Pensato per avvicinare allo sci persone con disabilità motoria, in particolare affette da mielolesione, lo “Ski Tour del Cinquantenario” è un evento sportivo in tre tappe, organizzato dal Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (Bologna), in occasione del cinquantesimo anniversario dalla propria fondazione. Il primo corso/evento è previsto per i giorni dal 24 al 26 gennaio a Sauxe d’Oulx, in Piemonte, mentre in febbraio e in marzo si andrà rispettivamente a Folgaria, in Trentino e a Bormio, in Lombardia

L'immagine ufficiale dell'evento in tre tappe, promosso dal Centro Protesi INAILPartirà lunedì 24 gennaio, a Sauze d’Oulx (Salice d’Ulzio, in provincia di Torino, in Alta Valle Susa), la prima tappa dello Ski Tour del Cinquantenario, evento sportivo in tre tappe organizzato dal Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (Bologna), in occasione del cinquantesimo anniversario dalla propria fondazione.

Pensata per avvicinare allo sci persone con disabilità motoria – in particolare affette da mielolesione – l’iniziativa prevede lo svolgimento di tre corsi/evento, uno per principianti e due di perfezionamento, rivolti ciascuno a quindici persone, individuate dal Centro Protesi INAIL tra i propri assistiti.
Oltre che nella località piemontese, gli eventi si svolgeranno in Trentino, a Folgaria (23-25 febbraio) e in Lombardia, a Bormio (25-27 marzo). Con la collaborazione dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Freerider Sport Events, ogni tappa sarà strutturata in tre giorni di cui due di corso sci e uno dedicato alla “minigara” finale, con coppe per i primi tre classificati e medaglie-ricordo per tutti.
I partecipanti potranno utilizzare un monosci, preadattato secondo le loro caratteristiche, sotto la guida di maestri e tecnici specializzati che cureranno anche la necessaria preparazione teorica, attraverso la proiezione di filmati e slides commentati.
A completare il training, sia in Piemonte che nel Veneto e in Lombardia vi sarà la presenza di un tecnico dimostratore, individuato tra i campioni nazionali e paralimpici della disciplina sportiva, come Luca Maraffio e Pietro Trozzi.

«Lo Ski Tour del Cinquantenario sottolinea Simona Amadesi, responsabile dell’Area Comunicazione Istituzionale del Centro Protesi INAIL – è stato accolto con grande entusiasmo dai pazienti contattati, tanto che, in pochi giorni, sono state raccolte le adesioni necessarie a completare le iscrizioni a tutti e tre gli eventi». (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa Centro Protesi INAIL, tel. 051 6936243, s.amadesi@inail.it.
Stampa questo articolo