L’inderogabile diritto al lavoro

È organizzato della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e dall’ANFFAS Sicilia (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) il convegno che il 29 gennaio, a Caltanissetta, sarà dedicato alla Convenzione ONU sui Diritti delle persone con Disabilità e al lavoro delle persone con disabilità. L’iniziativa si svolgerà in un territorio particolarmente attento a tali tematiche, come dimostra anche il recente richiamo alla Convenzione ONU, in un Protocollo d’Intesa stipulato tra la Consigliera di Parità della Provincia, l’Ufficio Provinciale del Lavoro e le Organizzazioni Datoriali di Rappresentanza

Persona in carrozzina al lavoro a una scrivaniaLa Convenzione ONU sui diritti della persona con disabilità. Il lavoro un diritto esigibile un dovere inderogabile: questo il titolo del convegno che si terrà sabato 29 gennaio a Caltanissetta (Istituto Don Bosco, Via Borremans, 8, ore 9-18), a cura della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e dell’ANFFAS Sicilia (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale).

Divisa in due sessioni, la giornata si aprirà con quella della mattina, moderata da Roberto Speziale, presidente nazionale dell’ANFFAS e vedrà la partecipazione di Salvatore Nocera, vicepresidente nazionale della FISH (La Convenzione ONU), di Gabriella d’Acquisto, presidente dell’ANFFAS Sicilia (La situazione dei diritti in Sicilia), dello psicologo Piero Cavalieri (I diritti nella famiglia che cambia), di Alessandra Cascio, consigliera di parità dell’Ufficio Provinciale del Lavoro di Caltanissetta (Il diritto di cittadinanza delle persone con disabilità), di Carlo Campione, presidente dell’ASISBI (Associazione Siciliana Spina Bifida e Idrocefalo) (Patologie rare e Diritti esigibili) e di Salvatore Vizzini, preside dell’Istituto Industriale Mottura di Caltanissetta (Dalla Scuola alla società civile). Concluderà il già citato Speziale (Dal punto di vista delle insufficienze intellettive e relazionali. Cosa pensano le famiglie).

La seconda sessione sarà centrata invece su una tavola rotonda moderata da Maurizio Nicosia, responsabile di Confcooperative Caltanissetta, oltreché presidente dell’ANFFAS di Caltanissetta (Integrazione lavorativa: i diversi aspetti del diritto) e introdotta da Daniela Bucci della FISH (Le attività di empowerment della FISH – progetto REPORT (L. 383/2000 annualità 2008)).
Vi prenderanno parte Claudio Cortese, direttore dell’Ufficio Provinciale del Lavoro, Felicia Bugiada della Segreteria Generale della CISL di Caltanissetta, lo psicopedagogista Emilio Vaccaro, Giovanni Baglio, presidente della Cooperativa Sociale GEO Agriturismo e Giuseppe Palermo, presidente dell’ANGLAT di Caltanissetta (Associazione Nazionale Guida Legislazione Andicappati Trasporti).
Le conclusioni saranno ancora una volta affidate al presidente nazionale dell’ANFFAS Roberto Speziale.

Da segnalare anche che sempre nel Nisseno, in ambito di lavoro e disabilità, un prezioso risultato è stato recentemente conseguito grazie in particolare all’impegno del responsabile locale di Confcooperative Maurizio Nicosia, che qualche mese fa, nell’ambito del Tavolo di Lavoro Provinciale per le Pari Opportunità, ha promosso e ottenuto – in occasione della stipula del Protocollo d’Intesa tra la Consigliera di Parità della Provincia, l’Ufficio Provinciale del Lavoro e le Organizzazioni Datoriali di Rappresentanza – l’inserimento di un punto specificamente dedicato alla «promozione e divulgazione della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità». (S.B.)

Per ulteriori informazioni: info@anffasicilia.net.
Stampa questo articolo