Oltre le barriere del pregiudizio e dello stigma

Il concetto di disabilità nel modello biopsicosociale, le barriere culturali, la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, l’accessibilità universale, lo sport e l’integrazione, l’ambiente e le barriere architettoniche, la Vita Indipendente, le buone prassi e il ruolo del disability manager: è assai ampio – e va ben oltre il concetto stretto di barriera architettonica – il ventaglio dei temi che verranno trattati il 18 febbraio a Penne (Pescara), nel corso del convegno denominato “Oltre le barriere”, momento di prezioso confronto tra Istituzioni, Operatori del settore e Associazioni di categoria

Locandina del convegno del 18 febbraio a PenneTutti i Cittadini sono invitati a partecipare al convegno denominato Oltre le barriere, organizzato dall’Associazione Abbattiamo le Barriere di Penne (Pescara), in collaborazione con l’Ufficio DisAbili di Montesilvano, per venerdì 18 febbraio, presso la Sala Consiliare di Penne (Piazza Luca da Penne, 1, ore 8.30), allo scopo di diventare un prezioso momento di confronto tra esponenti delle Istituzioni territoriali, operatori del settore e associazioni di categoria, al fine di promuovere una riflessione significativa sulle specifiche competenze e sulla necessità di individuare e condividere buone pratiche, per favorire l’adozione di comportamenti inclusivi e rispettosi delle differenze».

Tra i vari temi trattati, vi saranno quelli riguardanti il concetto di disabilità nel modello biopsicosociale, le barriere culturali, la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, l’accessibilità universale, lo sport e l’integrazione, l’ambiente e le barriere architettoniche, la Vita Indipendente, le buone prassi e il ruolo del disability manager, figura già presente in vari Paesi d’Europa, ma in diffusione anche in Italia, il cui compito è sostanzialmente quello di uniformare le politiche di abbattimento di tutte le barriere.
Temi ampi, come si vede, che vanno assai oltre il concetto stretto di barriera architettonica, come spiegano eloquentemente anche i promotori dell’iniziativa, nel testo presentativo: «Molto spesso, purtroppo, le barriere architettoniche sono la manifestazione più tangibile di barriere più profonde e più difficili da scardinare: si tratta di pregiudizi, stereotipi, convinzioni e atteggiamenti radicati nella mente di ciascuno, che di fatto impediscono alle persone con disabilità di vivere pienamente e con serenità la propria condizione».
Da segnalare infine che è prevista, nel corso del convegno, anche un’“esperienza empatica”, per quanti vorrano sperimentare per qualche minuto le difficoltà che quotidianamente non vedenti e persone in carrozzina vivono sulle strade cittadine.

A Penne le Istituzioni saranno rappresentate dal sindaco della città Ezio Di Marcoberardino, da Guerino Testa, presidente della Provincia di Pescara, da Nicoletta Verì, presidente della Commissione Sanità della Regione Abruzzo, da Valter Cozzi, assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Pescara, da Remo Evangelista, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Penne e da Pietro Gabriele, assessore alla Disabilità del Comune di Montesilvano.
Tra i relatori, poi, oltre al presidente di Abbattiamo le Barriere Alessandro Olivieri, vi saranno anche Silvia Romagnoli, Nicolino Di Domenica, Pierluigi D’Angelo e i primi quattro disability manager abruzzesi, vale a dire Claudio Ferrante, Mauro Pettinaro, Alessia Marzuoli e Camillo Gelsumini. (S.B.)

Per il programma completo del convegno cliccare qui. Per ulteriori informazioni: abbattiamolebarriere@alice.it, info@ufficiodisabili.it.
Stampa questo articolo