- Superando.it - http://www.superando.it -

Il risveglio riguarda anche le coscienze dei giovani

L'immagine usata per la locandina ufficiale del Premio Luca De NigrisIl 27 febbraio scorso ha vissuto la sua cerimonia conclusiva a Bologna il Premio Luca De Nigris, tredicesima edizione di un’iniziativa che già da molti anni ha avuto il merito di valorizzare, dare visibilità e promuovere i lavori svolti dalle scuole dell’Emilia Romagna nel campo degli audiovisivi, incentivando il confronto tra coloro che si impegnano attivamente in questo settore, con realizzazioni spesso dedicate a temi come la diversità, la discriminazione, la multiculturalità, il rispetto e la difesa dell’ambiente.
Promosso dall’Associazione Gli Amici di Luca, il Premio è organizzata dal Laboratorio Didattico Schermi & Lavagne della Cineteca del Comune di Bologna, impegnata nella didattica del cinema e nell’educazione dell’immagine. Luca De Nigris era lo studente appassionato di cinema del Liceo Minghetti di Bologna alla cui memoria è dedicata la Casa dei Risvegli, struttura postacuta per pazienti con esiti di coma e in stato vegetativo, nata dal positivo incontro tra l’Azienda USL di Bologna e Gli Amici di Luca.
«Il risveglio – hanno dichiarato Fulvio De Nigris e Maria Vaccari, genitori di Luca – non riguarda soltanto i pazienti con esiti di coma e le loro famiglie, ma è qualcosa che riguarda le nostre coscienze, la nostra capacità di essere propositivi verso ciò che ci circonda, per sensibilizzare tutti coloro che non sono coinvolti e che passa anche attraverso i giovani e i video da loro realizzati per questa iniziativa».

Al Cinema Lumière di Bologna, dunque, gremito di studenti e insegnanti, sono stati proclamati i vincitori dei tre premi da 500 euro ciascuno – offerti dagli Amici di Luca – da impegnare in attività didattiche e per l’acquisto di strumenti utili a tale scopo. Alle scuole seconde e terze classificate Ermitage Cinema, storico sostenitore dell’iniziativa, ha offerto cofanetti DVD del proprio catalogo. Un premio speciale è arrivato anche da CrossingTV, giovane e interculturale webtv.
Le opere in concorso sono state giudicate da una giuria composta da quasi duecento persone, tra studenti e insegnati, e alla premiazione – condotta da Monica Vaccari, coordinatrice del premio per la Cineteca di Bologna e da Giacomo Manzoli, critico e docente di Cinema all’Università di Bologna – è intervenuto il citato Fulvio De Nigris, direttore del Centro Studi per la Ricerca sul Coma nella Casa dei Risvegli Luca De Nigris.
Per le scuole primarie il primo premio è andato a quella di Vigatto (Istituto Comprensivo Verdi di Parma), con il video Aprire o non aprire? (Questo è il dilemma), per le scuole secondarie di primo grado alla Oriani (Istituto Comprensivo Matteotti di Alfonsine, in provincia di Ravenna), con Tutto per tutto e per le scuole secondarie di secondo grado al Liceo Linguistico a Indirizzo Artistico S. Umiltà di Faenza (Ravenna), con Ottovolante. La targa CrossingTV è andata a Giardini parlanti/Talking Gardens della Scuola Secondaria di Primo Grado Testoni Fioravanti di Bologna. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Gli Amici di Luca, tel. 051 6494570, amicidiluca@tin.it.