- Superando.it - http://www.superando.it -

In difesa della Costituzione e della scuola pubblica

Il presidente della FISH Pietro Barbieri (al microfono) e quello della FAND Giovanni Pagano (a sinistra), durante una manifestazione a Roma nel luglio del 2010Anche la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e la FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità), ovvero le Federazioni italiane delle quali fa parte la stragrande maggioranza delle Associazioni di persone con disabilità e delle loro famiglie, hanno deciso di aderire alla manifestazione indetta in difesa della Costituzione, ma anche della scuola pubblica e del welfare, che il 12 marzo prossimo a Roma e in tante altre città italiane, vedrà partecipare esponenti del mondo della cultura, del giornalismo, dell’associazionismo e dello spettacolo, insieme a migliaia di Cittadini.

«La FISH – scrive in una nota il vicepresidente nazionale Salvatore Nocera, del quale segnaliamo anche, qualche giorno fa, il significativo contributo da noi pubblicato con il titolo Elogio della scuola pubblica (disponibile cliccando qui) – promuove insieme ad altre ventiquattro organizzazioni del volontariato e del terzo settore italiani la Campagna “I diritti alzano la voce” ed è quasi conseguente che oggi aderisca alla manifestazione del 12 marzo in difesa della Costituzione e della scuola pubblica poiché, a causa soprattutto degli indiscriminati tagli alla spesa pubblica, vediamo seriamente compromessi i diritti delle persone con disabilità nel presente e nel prossimo futuro. In particolare la nostra Federazione intende ribadire la difesa della scuola pubblica, dove gli alunni con disabilità hanno trovato sino ad oggi accoglienza e inclusione».

Su toni analoghi si esprime la FAND, che in una nota dichiara di aver dato «la propria adesione alla manifestazione del 12 marzo», ritenendo la scuola pubblica «un servizio considerato un baluardo della democrazia e della garanzia di uguaglianza e di sviluppo culturale, nel rispetto delle idee di ciascuno, che, al di là di tutti i limiti, ha garantito l’integrazione scolastica di tutti nella scuola di tutti». (S.B.)

A coordinare la manifestazione del 12 marzo a Roma e in tante altre città italiane, vi è il Comitato A difesa della Costituzione, raggiungibile cliccando qui.