Da ICF e Convenzione ONU un nuovo orizzonte per l’inclusione scolastica

Hanno incominciato a parlarne alcuni esperti del settore, il 22 marzo e continueranno a farlo il 5-6 aprile a Castelnuovo Cilento (Salerno), durante una serie di seminari di studio promossi dalla rete delle scuole campane del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. L’iniziativa si rivolge a dirigenti scolastici, docenti, rappresentanti degli Enti Locali, associazioni e famiglie e nell’ultimo incontro ci sarà la possibilità di definire una proposta operativa da presentare formalmente ai rappresentanti istituzionali

Aula scolastica piena di studentiLa rete delle scuole campane del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano ha promosso, a partire dal 22 marzo scorso, una serie di seminari di studio, dal titolo complessivo ICF e Convenzione ONU, il nuovo orizzonte per l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità, riguardanti appunto l’applicazione dell’ICF – la Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute, definita nel 2001 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità – e della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità. «L’iniziativa – come spiega Vito Bardascino della Segreteria Scientifica – rappresenta un primo intervento della rete di scuole del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano finalizzato a favorire processi efficaci per  l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità».

I seminari – che hanno luogo presso la sede dell’IPSAR Ancel Keys di Castelnuovo Cilento (Salerno) e quando possibile anche in videoconferenza con le altre scuole della rete – si rivolgono a dirigenti scolastici, docenti, rappresentanti degli Enti Localiassociazioni e famiglie. Nell’ultimo incontro ci sarà poi la possibilità di definire una proposta operativa da presentare formalmente ai rappresentanti istituzionali.
L’avvio, quindi, si è avuto il 22 marzo, sul tema La logica ICF: dalla funzione al funzionamento, dall’ambiente ai contesti. Conseguenze sul percorso scolastico, con la partecipazione di Andrea Canevaro, docente di Pedagogia Speciale dell’Università di Bologna (sede di Rimini). Ora, martedì 5 aprile e mercoledì 6 aprile (ore 15), a condurre i lavori – parlando di Risorse ed emergenze nella scuola che cambia sarà Salvatore Nocera, vicepresidente della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e coordinatore della sezione giuridica dell’Osservatorio Scolastico dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), rivolgendosi, nel corso della prima giornata, a famiglie e associazioni, durante la seconda, invece, a dirigenti scolastici, docenti e rappresentanti degli Enti Locali.
Da segnalare che il 6 aprile è prevista anche la presenza di Anna Petrone, vicepresidente della V Commissione Sanità e Sicurezza Sociale del Consiglio Regionale della Campania. (S.B.)

La partecipazione è gratuita (con prenotazione da effettuare per i singoli seminari). Per ulteriori informazioni: Segreteria Organizzativa, c/o IPSAR Ancel Keys (Emilio Zambrano), tel. 0974 715036; Segreteria Scientifica (Vito Bardascino), cspdm.segreteria@cspdm.org.
Stampa questo articolo