Corsi di guida sicura per persone con disabilità

L’iniziativa “SafeDriveH” – voluta allo scopo di insegnare alle persone con disabilità a condurre un veicolo in maniera consapevole e sicura – è organizzata dall’ASC (Automotive Safety Centre) – la scuola di pilotaggio di «Quattroruote» – dall’ACI Pavia e dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia e il 4 e 5 aprile, sul Circuito di Vairano di Vidigulfo (Pavia), vedrà impegnati anche diciotto assistiti con patente speciale del Centro Protesi INAIL, che aderisce al progetto

Prova di guida di persona assistita al Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (Bologna)Si svolgeranno lunedì 4 e martedì 5 aprile, presso il Circuito di Vairano di Vidigulfo (Pavia), i corsi di guida sicura per persone con disabilità, organizzati dall’ASC (Automotive Safety Centre), la scuola di pilotaggio di «Quattroruote», dall’ACI Pavia e dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia.
Anche il il Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (Bologna) ha aderito a questo progetto, coinvolgendo diciotto suoi assistiti con patente speciale, che parteciperanno appunto ai corsi, supportati da alcuni operatori tecnici e sanitari del Centro stesso i quali, con la propria specifica esperienza nella mobilità in auto e nell’addestramento all’uso degli ausili per la guida, affiancheranno gli istruttori della Scuola Guida Sicura «Quattroruote».

Denominata SafeDriveH, l’iniziativa ha lo scopo di insegnare a condurre un veicolo in maniera consapevole e sicura. Il programma prevede sia lezioni di teoria in aula, sia addestramento pratico con vetture adattate secondo la tipologia di disabilità.
Il Centro Protesi INAIL da molto tempo affronta il tema della guida con disabilità, attraverso il proprio Centro Servizi Mobilità, nato nel 1996, facilitando il recupero dell’autonomia dei propri pazienti, attraverso il ritorno alla guida di un veicolo. Che si tratti infatti di un’auto, di una moto, di un trattore o di un’imbarcazione, la libertà di muoversi al di fuori dell’ambiente domestico – grazie anche all’uso di un ausilio (protesi, ortesi, carrozzina) – rappresenta una tappa fondamentale nel percorso di partecipazione e di reinserimento sociale. E per raggiungere questo importante traguardo, è indispensabile un training pratico che permetta alle persone con disabilità di guidare un veicolo adattato in assoluta  sicurezza.
Da segnalare anche che nella particolare occasione di Vairano di Vidigulfo, le auto utilizzate per il corso riporteranno sulla fiancata l’adesivo del Centro Protesi INAIL dedicato al cinquantenario della struttura. (Simona Amadesi)

Per ulteriori informazioni: Area Comunicazione Istituzionale – Ufficio Stampa Centro protesi INAIL, tel. 051 6936243, s.amadesi@inail.it.
Stampa questo articolo