Lo sport e l’inclusione in campo a Ragusa

Oltre centocinquanta atleti da tutta la Sicilia sono attesi per il 16 aprile a Ragusa, in occasione del Terzo Campionato Regionale di Atletica Leggera FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale), organizzato dalla Polisportiva Dilettantistica ANFFAS ONLUS Ragusa (Associazione Nazionale di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale). Un importante momento sportivo, tutto nel segno dell’inclusione, per favorire un progressivo sviluppo culturale sociale della cittadinanza

Componenti della Polisportiva Dilettantistica ANFFAS RagusaÈ stata la Polisportiva Dilettantistica ANFFAS ONLUS Ragusa (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) a curare per sabato 16 aprile (Campo Sportivo Petrulli di Ragusa, ore 10), nella propria città, l’organizzazione del Terzo Campionato Regionale di Atletica Leggera FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale), manifestazione cui parteciperanno società sportive provenienti da tutta la Sicilia, impegnate appunto nel settore dello sport per persone con disabilità intellettiva e relazionale.
Sono oltre centocinquanta gli atleti di cui è prevista la presenza, nelle gare di marcia, velocità, getto del peso, lancio del vortex [attrezzo a forma di lancia, fatto di metallo e fibra di vetro, preparatorio al giavellotto, N.d.R.], del giavellotto e del disco, salto in lungo e salto in alto.

«Questo Campionato – sottolinea Salvatrice Cilia, direttore della Polisportiva ANFFAS Ragusa – oltre a rappresentare un importante momento sportivo, vuole essere un’iniziativa tutta nel segno dell’inclusione, volta cioè a favorire un progressivo sviluppo culturale e sociale della nostra comunità. Questi atleti, infatti, nelle varie discipline, hanno già dimostrato sul campo – è proprio il caso di dirlo – la loro propensione alle attività sportive, tanto da viverle a livello agonistico. Ecco perché questa nuova manifestazione rappresenta un ulteriore momento di confronto, con l’obiettivo di vivere in modo concreto l’integrazione, attraverso lo sport, che unisce, fortifica e rende migliori». (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Polisportiva Dilettantistica ANFFAS ONLUS di Ragusa, tel. 0932 623486, info@anffasragusa.org.
Stampa questo articolo