Quale ruolo per il disabile nell’economia?

Se ne parlerà il 28 aprile a Napoli, nel corso di una pubblica tavola rotonda voluta dall’Unione degli Industriali di Napoli, durante la quale verrà anche ripresentato un interessante studio pubblicato qualche tempo fa, intitolato “La risorsa umana ‘diversamente abile’ nell’economia dell’azienda”, ricco di contributi provenienti dal mondo universitario

Persona in carrozzina con un computer sulle gambe, fotografata dall'altoQuale ruolo per il disabile nell’economia? Sarà questo il tema della tavola rotonda voluta dall’Unione degli Industriali di Napoli, che si terrà presso la sede di quest’ultima (Sala Cenzato, Piazza dei Martiri, 58, ore 15), giovedì 28 aprile.

Dopo i saluti di Giovanni Severino, presidente della Sezione Sanità dell’Unione degli Industriali di Napoli e di Filippo Bencardino, rettore dell’Università del Sannio, i lavori – coordinati da Annamaria Schena dell’Unione degli Industriali partenopea – saranno introdotti da Guido Migliaccio, ricercatore e docente di Economia Aziendale e Ragioneria presso l’Università del Sannio.
Le successive relazioni saranno curate da Angelo Cerracchio, direttore sanitario del Centro di Riabilitazione “Leucosia”-ANFFAS di Salerno (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), da Giampiero Griffo, uno dei “padri italiani” della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, in rappresentanza del Consiglio Nazionale sulla Disabilità (CND), da Gerardino Metallo, ordinario di Management e Sviluppo di Impresa all’Università di Salerno e da Paolo Ricci, ordinario di Economia e delle Aziende e delle Amministrazioni Pubbliche all’Università del Sannio.

L’occasione sarà propizia anche per ripresentare l’interessante volume intitolato La risorsa umana “diversamente abile” nell’economia dell’azienda. Disability management e accountability (Torino, Giappichelli, 2009), curato dai citati Gerardino Metallo, Paolo Ricci e Guido Migliaccio. (S.B.)

L’incontro è gratuito e aperto a tutti. Per ulteriori informazioni: Unione degli Industriali di Napoli, tel. 081 5836229, stanco@unindustria.na.it.
Stampa questo articolo