- Superando.it - http://www.superando.it -

Il mondo della Comunicazione Aumentativa e Alternativa si incontra a Napoli

Gloria Soto dell'Università di San Francisco sarà l'ospite d'onore della Conferenza di NapoliCon l’espressione Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA) si intendendono tutte quelle modalità comunicative volte a facilitare e/o migliorare questo aspetto specifico nelle persone che hanno difficoltà ad utilizzare gli abituali canali, quali la scrittura o il linguaggio, andando quindi a compensare una disabilità temporanea o permanente in coloro che manifestano in questo senso bisogni più complessi. La CAA utilizza tutte le competenze comunicative di una persona, includendo vocalizzazioni o linguaggio verbale residuo, gesti, segni, comunicazione con ausili e tecnologia avanzata.
Le indicazioni all’intervento – che includono patologie motorie, autismo, ritardo mentale, sindromi genetiche, disfasia grave, malattie progressive e altro ancora – sono in costante aumento e questo ha determinato negli ultimi anni anche un notevole incremento dell’interesse degli esperti verso questo approccio.

Un interesse rivolto, nei prossimi giorni, alla Quarta Conferenza Italiana sulla Comunicazione Aumentativa e Alternativa, appuntamento biennale promosso da ISAAC Italy (Società Internazionale per la Comunicazione Aumentativa e Alternativa) che si svolgerà da giovedì 12 a sabato 14 maggio  a Napoli (Palazzo dei Congressi, Stazione Marittima, Molo Angioino), con un’importante valenza in più, rispetto alle precedenti edizioni, come viene spiegato da ISAAC Italia: «Per la prima volta organizzato a Napoli, l’evento si propone come obiettivo quello di contribuire al consolidamento e alla diffusione della Comunicazione Aumentativa Alternativa in Italia, e in modo particolare nelle regioni meridionali, creando un momento di incontro e di approfondimento per tutti coloro che sono coinvolti direttamente o interessati a questa delicata questione. In più, la Conferenza Nazionale si propone di offrire una possibilità di reciproco incontro ai giovani con gravi difficoltà comunicative e alle loro famiglie».
Si tratterà insomma di un appuntamento nazionale rivolto a tutti quelli che – professionalmente o personalmente – hanno un preciso e vivo interesse verso gli argomenti riguardanti la comunicazione delle persone con limitazioni del linguaggio orale e per le strategie e le applicazioni capaci di contribuire al miglioramento della qualità della vita di chi usa la CAA e delle rispettive famiglie.

Da segnalare in conclusione che, come di consueto, l’intera giornata di apertura della Conferenza – quella di giovedì 12 – ruoterà attorno a un seminario tenuto da un esperto internazionale del settore. Questa volta l’ospite sarà Gloria Soto del Dipartimento di Educazione Speciale dell’Università di San Francisco, che si soffermerà sul tema Insegnare il linguaggio attraverso le immagini: come i bambini che utilizzano la CAA apprendono il significato delle parole.
Nel corso di tale incontro verrà illustrata una delle componenti chiave della genesi del linguaggio parlato, vale a dire l’iniziale apprendimento delle parole, con la presentazione dei più aggiornati studi in ambito di apprendimento lessicale. Successivamente verrà spiegato come l’acquisizione iniziale delle parole – nel caso di utilizzo di strumenti basati sulla CAA – possa differire dalle tipiche tappe di sviluppo. Verrà anche presentato un modello di riferimento utile ai ricercatori e ai professionisti, per impostare pratiche cliniche supportate dalla teoria e compatibili con le tappe di sviluppo, ogniqualvolta essi programmino interventi rivolti al vocabolario per bambini che utilizzano la CAA. (S.B.)

Il programma completo della Conferenza di Napoli è disponibile cliccando qui. Per ulteriori informazioni: info@isaacitaly.it o corsiecm@ipertesto.org (Ipertesto è partner organizzativo dell’evento).